REGIONE - Renzi (An-PdL), mozione a sostegno del federalismo fiscale

REGIONE - Renzi (An-PdL), mozione a sostegno del federalismo fiscale

A sostegno di una maggiore autonomia regionale e del federalismo fiscale, Gioenzo Renzi di an-pdl ha presentato, per la discussione in Aula, una mozione nella quale si chiede l'approvazione di un "documento di indirizzo per l'avvio del procedimento di individuazione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia per la Regione Emilia-Romagna ai sensi degli articoli 116, 117 e 119 della Costituzione". Valutata l'opportunità di avviare un confronto per individuare "ambiti prioritari di interesse e di intervento che meglio potrebbero essere gestiti a livello regionale, in applicazione dei principi di sussidiarietà e leale collaborazione", la mozione, se approvata, dispone l'invio del citato documento d'indirizzo al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Presidente della Giunta regionale alla quale si chiede l'avvio, entro novanta giorni dall'approvazione del testo, di un "confronto diretto alla definizione della proposta d'intesa, ai sensi dell'articolo 116, terzo comma, della Costituzione". Un confronto - si legge nel documento oggetto della mozione - "che punta a verificare concretamente la capacità e la potenzialità di ampliamento degli ambiti di azione regionale e di applicazione di forme di federalismo fiscale, così come previsto dall'articolo 119 della Costituzione".


Un più ampio spazio di intervento diretto - puntualizza Renzi - "potrebbe meglio consentire alla Regione Emilia-Romagna di rafforzare quell'importante ruolo di riferimento che le è riconosciuto in ambito socio-economico, a sicuro beneficio di tutte le articolazioni dello Stato e dell'interesse della collettività nazionale, nei confronti della quale intendiamo confermare la nostra assunzione di responsabilità." Senza contare - prosegue il consigliere - che "le altre Regioni più importanti e più popolose del nord Italia hanno già avviato lo stesso procedimento di richiesta di ulteriori forme di condizioni particolari di autonomia correlato all'attuazione del federalismo fiscale". Tra le materie da includere nella "piattaforma di negoziazione con il Governo", all'interno della cornice costituzionale, il documento indica quelle i cui ambiti hanno ricadute dirette sui cittadini e sulle imprese e per le quali la gestione a livello regionale "può garantire un più efficace impatto dell'intervento pubblico e adeguate economie di produzione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra queste: infrastrutture, energia e rifiuti, sanità e politiche sociali, trasporti pubblici, turismo, beni culturali, ambiente e difesa del suolo e della costa, agricoltura, internazionalizzazione delle imprese e commercio estero, istruzione, ricerca, sicurezza, giustizia di pace. La proposta dovrà essere perfezionata con il coinvolgimento della Giunta regionale, degli enti locali e delle rappresentanze sociali ed economiche.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -