Regione, risoluzione dei 'grillini': ''Tagliare dirigenti di nomina politica''

Regione, risoluzione dei 'grillini': ''Tagliare dirigenti di nomina politica''

Regione, risoluzione dei 'grillini': ''Tagliare dirigenti di nomina politica''

BOLOGNA - "L'Assemblea legislativa e la Giunta regionale si impegnino a rideterminare i rispettivi organici dei dirigenti  in maniera trasparente e secondo le reali esigenze di tipo amministrativo". È quanto chiede una risoluzione presentata dal capogruppo del Movimento 5 stelle, Andrea Defranceschi. Nel documento si chiede in particolare di dimezzare, portandoli ad un numero massimo di 9, i dirigenti "di completa nomina politica" che attualmente sono 18.

 

Altra richiesta è quella di "ripristinare il rispetto sostanziale della legge", osservando, per quanto riguarda il numero complessivo di incarichi attribuiti tra direttori generali, direttori d'Agenzia e dirigenti nominati con contratti a tempo per chiamata diretta (ex art.18 L.r. 43/2001), le percentuali  previste dall'articolo 18 del decreto legislativo 165/2001 e comunque senza andare a superare il 5% dell'intera dotazione organica dirigenziale.

La risoluzione impegna infine la Giunta e l'Assemblea ad inserire nelle posizioni così rese disponibili nuovi dirigenti: in parte nominati tramite concorsi pubblici (da effettuare al più presto) in aggiunta rispetto agli attuali 13 (11 più 2) previsti nelle procedure selettive già avviate da Giunta e Assemblea e in parte (nella misura del 50 %) attingendo dalle graduatorie dei concorsi interni già conclusi.

 

La dotazione organica del ruolo unico della dirigenza della Giunta e dell'Assemblea (secondo dati aggiornati al maggio 2011)  - si legge nel documento - è attualmente costituita da 214 unità, delle quali "solo 109 sono di ruolo (pari al 50,93%), 28 (pari al 13,08%) sono dirigenti nominati entro il tetto del 15% ( ex art.43 L.r. 43/2001) di completa nomina politica, 22 sono dirigenti in comando da altre amministrazioni, infine 39 posti sono scoperti e sei sono conservati indisponibili".

 

Sempre nel documento presentato da Defranceschi si ricava che "in aggiunta alla dotazione organica della dirigenza unica regionale ci sono poi 11 direttori generali (di diretta nomina politica) e 5 direttori d'agenzia (di diretta nomina politica). In ulteriore aggiunta a tale dotazione - continua ancora l'esponente del mov 5 stelle - "ci sono poi 18 dirigenti (ex art. 63) di completa nomina politica". Il totale - segnala quindi Defranceschi  - è di "84 dirigenti di nomina politica attualmente dipendenti della Regione Emilia-Romagna".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -