Regione Romagna, Celletti (Lega): "La sinistra non si faccia prendere dalla sindrome di Tafazzi"

Regione Romagna, Celletti (Lega): "La sinistra non si faccia prendere dalla sindrome di Tafazzi"

Regione Romagna, Celletti (Lega): "La sinistra non si faccia prendere dalla sindrome di Tafazzi"

CESENA - La questione sulla Regione Romagna arriva anche in consiglio comunale a Cesena, per merito di un ordine del giorno presentato da Antonella Celletti e Diego Franchini (Lega Nord): "La Regione Romagna - dicono i consiglieri - potrebbe diventare una realtà. Quello che per molto tempo è stato un sogno perseguito da tanti romagnoli si potrebbe concretizzare portando notevoli vantaggi al nostro territorio. Ma la sinistra non deve farsi prendere dalla 'sindrome di Tafazzi'".

 

Per questa buona causa, insomma, Celletti e Franchini 'scomodano' anche l'autolesionista personaggio ideato da Giacomo Poretti del trio "Aldo Giovanni e Giacomo", diventato famoso per le bottigliate che si dava ripetutamente nelle 'parti basse' durante le puntate della trasmissione "Mai Dire Gol".

 

"Incredibile ma vero, però, molti esponenti della sinistra a livello locale continuano a fare quadrato contro una Romagna autonoma, senza tuttavia spiegarne i motivi, se non genericamente. Può darsi che dietro questa posizione alla "Tafazzi" ci siano le potenti lobby del PD emiliano, che mal tollererebbero il distacco dell'Emilia da un territorio romagnolo che tanto produce tra turismo costiero, buona imprenditoria e potenzialità infrastrutturali (pensiamo solo al porto di Ravenna)".

 

"Di qui la sudditanza di gran parte della sinistra romagnola - proseguono i consiglieri - che non muove foglia che Bologna non voglia. Pensiamo invece, noi cittadini della Romagna, a quali vantaggi potrebbe andare incontro il nostro territorio, in tutti i settori, con la gestione diretta dei fondi statali ed europei sulla base dei concreti bisogni, senza aspettare le decisioni centraliste di Bologna, che, di fatto, sembra avere occhi di riguardo più per l'Emilia che per la Romagna".

 

"Per questo motivo, il Gruppo della Lega Nord in Consiglio comunale - concludono gli esponenti del Carroccio - ha presentato un ordine del giorno per chiedere alle forze politiche presenti di esprimersi al riguardo, invitando Sindaco e Giunta a sostenere il progetto di costituzione della Regione Romagna. Ma soprattutto indirizziamo il nostro appello a favore dell'autonomia romagnola alla gente, al mondo produttivo, alle associazioni di categoria ed alle forze sociali che hanno toccato con mano i ritardi e le penalizzazioni derivanti dalla situazione attuale, con Bologna, per così dire, caput mundi regionale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -