REGIONE – Sanità: Provvedimenti per promuovere l'utilizzo dei defibrillatori semiautomatici in ambito regionale

REGIONE – Sanità: Provvedimenti per promuovere l'utilizzo dei defibrillatori semiautomatici in ambito regionale

Bologna - "Provvedimenti per promuovere l'utilizzo dei defibrillatori semiautomatici in ambito regionale" è il titolo del progetto di legge presentato da otto consiglieri regionali della maggioranza: Roberto Piva (margh.), primo firmatario; Gianluca Borghi (ecologisti per l'ulivo); Donatella Bortolazzi (pdci); Renato del Chiappo (prc), Paolo Nanni (idv); Massimo Mezzetti, Massimo Pironi e Laura Salsi (ds).


Obiettivo della proposta, costituita di 3 articoli, è quello di diffondere in maniera coordinata su tutto il territorio dell'Emilia-Romagna, defribillatori semiautomatici esterni (DAE) di ultima generazione nei luoghi particolarmente frequentati come scuole, palestre, stadi, centri anziani, centri commerciali e in quelle zone, montane e rurali, dove l'arrivo delle ambulanze in tempi rapidi è più difficile.


La legge attribuisce quindi alle Asl il compito di indicare le sedi che debbono dotarsi di tali dispositivi "sentiti i servizi di primo soccorso, i soggetti privati (associazioni onlus), gli enti locali, in continuità con le esperienze e i progetti di defribrillazione precoce attualmente in atto".

La relazione che accompagna il testo segnala che i casi di mortalità per arresto cardiaco improvviso sono in Italia quasi 60 mila all'anno, di cui 3 mila in Emilia-Romagna e che la tempestività e l'efficacia dell'intervento sono determinanti per scongiurare tali esiti.


"La prima linea di difesa, da attuare in tempi quasi istantanei - evidenziano gli estensori della legge - potrebbe essere quella dell'uso dei defibrillatori trasportabili, apparecchi semiautomatici esterni grandi come un libro che si maneggiano con padronanza dopo un corso di poche ore, i quali proprio per le loro caratteristiche, potrebbero essere piazzati ovunque."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In Emilia-Romagna la diffusione dei defibrillatori, puntualizzano ancora i consiglieri, è relativamente alta, infatti numerose sono le Asl che hanno promosso la diffusione di tali apparecchiature anche al di fuori degli ambienti ospedalieri".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -