Regione, via libera al bilancio di previsione 2011 e pluriennale 2011-2113 dell'ibacn

Regione, via libera al bilancio di previsione 2011 e pluriennale 2011-2113 dell'ibacn

BOLOGNA - La Commissione Bilancio, affari generali e istituzionali, presieduta da Marco Lombardi, ha approvato a maggioranza (contrari pdl e lega, astenuto mov. 5 stelle) il bilancio di previsione dell'Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2011 e pluriennale 2011-2013 Le voci di entrata e uscita preventivate ammontano a 12 milioni in termini di competenza e a 16 milioni e 800 mila in termini di cassa.

 

Il presunto avanzo di amministrazione, completamente vincolato e derivante da attività già finalizzate, è di 3 milioni e 618 mila euro, un importo sensibilmente inferiore (-32,16%) rispetto a quello definitivo del 2009 (che era di 5 milioni e 333 mila).

 

Tra le voci di entrata derivanti da trasferimenti a carico della Regione, corrispondenti a una cifra complessiva di 6 milioni 355 mila euro, le più rilevanti sono: 1 milione e 300 mila euro per spese di funzionamento dell'Istituto, importo uguale allo stanziamento dell'anno precedente; 2 milioni 260 mila per la gestione manutenzione e sviluppo del Polo archivistico regionale, una nuova funzione di cui l'Ibacn si occupa dal 2009; 1 milione e 900 mila per spese di investimento per l'attuazione dei piani museale e bibliotecario e 600 mila euro per spese correnti che, nell'ipotesi di conferma delle risorse assegnate nel 2010, per il sostegno alla formazione e alle attività di valorizzazione e all'ampliamento dell'organizzazione bibliotecaria regionale.

 

Altri 100 mila euro sono previsti per interventi in conto capitale per la valorizzazione di beni e istituti culturali di particolare rilevanza, 44 mila euro per il fondo la conservazione della natura, oltre 51 mila euro per interventi conservativi e di salvaguardia degli esemplari arborei tutelati, 100 mila euro per progetti speciali.

 

Un nuovo capitolo di bilancio, in entrata e uscita, è rappresentato dall'introito per il finanziamento e la gestione del progetto europeo LEM (The Learning Museum), di cui l'Istituto emiliano-romagnolo è capofila e che vede, oltre a numerosi partner europei, anche la partecipazione dell'Università di Denver. Il progetto, già approvato, si avvale dal finanziamento della Commissione europea di 474.770 euro, di cui 113.850 a diretta gestione dell'Ibacn e 360.920 euro per il trasferimento delle quote assegnate agli altri partner.

 

Per quanto riguarda il bilancio poliennale 2011-2013, le voci assegnate ricalcano quelle contenute nel bilancio di previsione 2011. Nel dibattito sono intervenuti Andrea Pollastri (pdl) per chiarimenti sul Polo archivistico regionale e Mauro Manfredini (lega nord) che ha auspicato che in futuro si pratichino scelte che possano produrre risparmi, "eliminando spese superflue". (is)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -