RICCIONE - Al Teatro Africa: lunedì 12 e martedì 13 febbraio “Cambio di indirizzo”.

RICCIONE - Al Teatro Africa: lunedì 12 e martedì 13 febbraio “Cambio di indirizzo”.

RICCIONE - Altre due serate davanti al grande schermo di Riccione Cinema d’Autore al Cinema Africa: questa settimana, lunedì 12 e martedì 13 febbraio, propone Cambio d’indirizzo: un film di e con Emmanuel Mouret che farà sì sorridere, ma con cuore e cervello sempre in funzione.

Un’altro film che sottolinea la scelta di qualità che è un po’ il marchio distintivo di questa rassegna che ormai si è affermata come un appuntamento immancabile per chi ama il cinema e per chi talvolta ama lasciarsi guidare fra percorsi cinematografici che non propongano soltanto i film “di mercato” , ma che in “Riccione Cinema d’Autore” trova il giusto equilibrio.


David, suonatore di corno, giunge a Parigi per suonare in un’orchestra contando di dare anche lezioni private. Un giorno legge un annuncio di condivisione di appartamento. Lo ha fatto pubblicare Anne. I due si incontrano e si accordano. Se Anne, addetta alle fotocopie, è innamorata di un cliente, David è affascinato da un’allieva che però tarda a prendere una decisione. I due si alternano nel ruolo di pazienti ascoltatori delle passioni altrui…

Un piccolo film passato alla Quinzaine di Cannes che ci consente di scoprire un regista/attore che in Patria ha già al suo attivo un mediometraggio e due ‘lunghi’. Il doppiaggio italiano, per quanto ben fatto, penalizza sempre un po’ i film francesi fatti di semitoni e di ritmo del dialogo.


Con quel tanto di malinconica ironia che è propria del Woody Allen più recente e con il gusto rohmeriano per la rappresentazione dei sentimenti, Emmanuel Mouret sfrutta il tema già noto della condivisione casuale di un appartamento per una serie di variazioni che hanno la delicatezza di un tocco personale che si concretizza anche nella recitazione. Non si fa mancare anche l’apporto di Ariane Ascaride, attrice feticcio del suo compagno Guediguian e capace di dare vita anche a ruoli minori in opere altrui con il talento che le è proprio. Un giro di walzer del cuore capace di affascinare chi non ama il cinema ‘gridato’ e sa distinguere tra realtà e sua rappresentazione non pretendendo però che lo schermo gli offra una lettura edulcorata del vivere.


La settimana prossima –lunedì 19 e martedì 20 febbraio - la rassegna riccionese proporrà una produzione svedese: "Dopo il matrimonio".

Spettacolo unico ore 21.30

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ingresso € 5,00
info 0541 608285/83\

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -