Riccione: al Teatro del Mare l�unica replica romagnola de "Il Misantropo"

Riccione: al Teatro del Mare l’unica replica romagnola de "Il Misantropo"

RICCIONE - La Stagione di Prosa del Teatro del Mare di Riccione, diretta dalla Compagnia Fratelli di Taglia, prosegue Venerdì 5 marzo alle 21,15 con Mario Perrotta che presenta, in esclusiva per la Romagna, il nuovo spettacolo Il Misantropo - Molière, produzione del Teatro dell'Argine affidata alla traduzione e regia del fuoriclasse leccese, protagonista in scena assieme a Marco Toloni, Lorenzo Ansaloni, Paola Roscioli, Francesca Bracchino, Nicola Bortolotti, Alessandro Mor, Maria Grazia Solano.


Mario Perrotta è emerso negli ultimi anni come uno dei più convincenti autori e interpreti del nuovo teatro di narrazione italiano - assieme ai vari Celestini, Paolini, Enìa - grazie al Progetto Cìncali (Italiani cìncali e La turnàta) sull'immigrazione italiana del secondo dopoguerra. Ha recentemente iniziato una nuova fase di lavoro basata sulla riscrittura e reinterpretazione che ha prodotto Odissea (Premio Hystrio 2009 per la Drammaturgia e finalista al Premio UBU 2008 come Miglior Attore Protagonista) e ora approda al celebre Il Misantropo di Molière.


La rilettura di Perrotta mescola tradizione e ricerca, rispetta il testo nell'attualizzazione di una satira che descrive i nostri tempi grazie ad un linguaggio quotidiano. Un Misantropo in costume ma contemporaneo che traduce con efficacia e musicalità le ironie e gli sberleffi dal passato al presente, in un divertito gioco degli specchi in cui riecheggiano anche nomi e vicende dei potenti italiani - veri o presunti tali - di oggi: Clemente, Pierferdinando, Silvio, Massimo, Ignazio, Maria e i suoi Amici, Alba, Bruno... al posto dei notabili di Corte citati da Molière nel testo originale. La scena richiama un ring: dentro e fuori dal quale si sviluppa il racconto corale che nello scontro tra Alceste (Il Misantropo interpretato da Marco Toloni) e Oronte (l'Uomo di Potere, ruolo che Perrotta ha voluto per sè) ha una delle sue chiavi di lettura. È lì che esplode il massimo abuso, dando segno di una società talmente malata di potere e di rapporti d'interesse, da giustificare, al limite, la misantropia del protagonista, liberandolo quindi dall'etichetta classica di "caso clinico". Ma non solo Alceste e Oronte: tutti i rapporti tra i personaggi di questa farsa tragica sono schiacciati verso il basso dagli obblighi sociali e da un aleggiante timore della ritorsione (la denuncia, il processo, l'esclusione dalla "corte"), salvo poi deflagrare violentemente nel finale. Alceste diviene così un militante dell'etica, un "resistente" in un mondo talmente lontano dalle sue istanze da condannarlo irrimediabilmente alla sconfitta. Rapporti di potere e col potere: niente di più vicino a noi. Sembra paradossale, ma la società del Re Sole, asfittica e autoreferenziale, riguarda strettamente la nostra società globalizzata. Un'indagine satirica sul potere, sulle sue malattie. Un'indagine sull'amore: amore che diviene impossibile quando assume, anch'esso, la smorfia terribile di un esercizio di potere.


Il Misantropo rappresenta la prima parte della Trilogia sull'Individuo Sociale che, dopo Molière, vedrà Perrotta impegnato con I Cavalieri di Aristofane e Bouvard e Pécuchet di Flaubert. Tre farse violente - o grottesche tragedie - per rispondere a un unico interrogativo: siamo per natura individualisti o animali sociali?

 

La Stagione di Prosa di Riccione è anche on air. Tutte le settimane, da lunedì a giovedì (ore 22), su (media partner) appuntamento con Teatro che passione! i grandi classici e la drammaturgia contemporanea in pillole, poesie e testi letterari a tema a cura della Compagnia Fratelli di Taglia.

Venerdì 5 marzo 2010, ore 21,15
Teatro del Mare - Riccione (RN)
MARIO PERROTTA in Il Misantropo - Molière
Ingresso                                                      13 Euro
Ridotto under 18 e over 65                     10 Euro

Informazioni e prenotazioni:
Compagnia Fratelli di Taglia 0541 957656 www.fratelliditaglia.com
Ufficio Cultura Comune di Riccione 0541 608285 (ore 8 - 13) www.riccioneperlacultura.it

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -