RICCIONE - Apre per la 'Notte Rosa' la prima spiaggia ''Liberatutti''

RICCIONE - Apre per la 'Notte Rosa' la prima spiaggia ''Liberatutti''


RICCIONE - Il grado d’integrazione e di educazione civile di una comunità si misura anche dal tasso di opportunità cui possono accedere le categorie “svantaggiate”. In una realtà turistica avanzata ed organizzata come quella riminese che basa gran parte delle proprie risorse sul balneare, la spiaggia rappresenta ancora oggi una barriera da superare sia a livello architettonico che culturale: per un diversabile è quasi impossibile accedere al mare e vivere l’acqua.


“Spiaggia LiberAtutti” si propone come progetto pilota nell’ambito dell’accessibilità delle strutture balneari: un’opportunità di adeguamento degli stabilimenti verso un’offerta di qualità, dove spiaggia e mare siano sinonimi di turismo ecosostenibile ed accessibile. Il progetto coniuga la sostenibilità ambientale e la sostenibilità sociale, privilegiando l’uso di materiali eco-compatibili, fonti energetiche alternative e la creazione di un ambiente che sostiene la condivisione di strutture e spazi, senza “ghettizzare” persone ed esigenze.




Sono state definite le “linee guida” di progetto ed i requisiti minimi richiesti legati alla realizzazione di tutti gli interventi ed opere necessarie all’abbattimento delle barriere architettoniche negli stabilimenti balneari nell’ottica dell’accessibilità e dell’eco-sostenibilità. Tali interventi ed opere saranno atti a garantire un’ampia accessibilità a 360° a tutti i servizi dello stabilimento dando opportune garanzie e supporti ai diversabili per le attività di balneazione.

La progettazione ed elaborazione materiali, supervisione attività, realizzazione mezzi e strutture saranno eseguite sempre in collaborazione con gli enti e le associazioni coinvolte negli incontri partecipati sul modello di Agenda 21 Locale.



Il progetto coniuga la sostenibilità ambientale e la sostenibilità sociale, privilegiando l’uso di materiali eco-compatibili, fonti energetiche alternative e la creazione di un ambiente che sostiene la condivisione di strutture e spazi, senza “ghettizzare” persone ed esigenze.


Il punto d’arrivo: ogni diversabile dovrebbe essere libero di poter scegliere il proprio stabilimento balneare valutando la qualità dei servizi offerti senza dover dipendere, come oggi accade, dalla necessaria quanto vincolante assistenza di una persona.

A partire da Giugno 2007 la Provincia di Rimini sarà la prima destinazione turistica in Europa ad essere dotata di una spiaggia interamente accessibile ed ecosostenibile.


La nuova “Spiaggia LiberAtutti” inaugurerà un percorso di modernizzazione delle strutture ricettive balneari nell’ottica di un turismo europeo, sia sostenibile che accessibile, attento al contenimento degli impatti ambientali (sostenibilità ambientale) quanto all’abbattimento delle barriere architettoniche (sostenibilità sociale).


Il compimento delle opere e l’allestimento del 1°stabilimento balneare completamente accessibile ed ecosostenibile sarà celebrato con un evento inaugurale alla presenza delle istituzioni pubbliche ma soprattutto dei turisti e dei cittadini che apprezzeranno la bontà e la concretezza dell’iniziativa.


A conferma di una doppia valenza dell’iniziativa, sia dal punto di vista sociale ed etico che da quello strettamente turistico, l’inaugurazione della prima “SpiaggiaLiberatutti”: Il Bagno n°85 “Giulia” di Riccione si terrà Il 30 Giugno durante la “NOTTE ROSA”.


PROGRAMMA:

Ore 17,00 - Liberazione di una tartaruga marina a cura della Fondazione Cetacea



Ore 19,00 - Discorso inaugurale e taglio del nastro + aperitivo



Ore 21,00

Inaugurazione della serata con:

11 Musica live con il maestro Mario Marzi (Sax solista dell’ Orchestra del Teatro La Scala - Milano) ed il maestro Paolo Zannini (Pianista internazionale)


12 Sfilata di moda: gli abiti e accessori di Babette

13 La spiaggia sarà allestita con scenografie in rosa realizzate con materiali eco-compatibili e/o di riciclo.




E’ previsto l’intervento di personaggi dello spettacolo, dello sport, oltre a esponenti dell’associazionismo e delle istituzioni che lavorano a favore della diversabilità.


Saranno presenti:


Marcella Bondoni (Assessore della Provincia di Rimini ai Cultura, Identità della comunità e bellezza del paesaggio, Osservatori statistici, Servizi sociali)

Andrea Gnassi (Assessore della Provincia di Rimini al Turismo, Agenzia di marketing di distretto, Politiche comunitarie, Università e Sport)

Cesarino Romani (Assessore della Provincia di Rimini all’Ambiente, Politiche per lo sviluppo sostenibile, Agenda 21, Gestione integrata zone costiere - GIZC, Aree protette e Tutela fluviale)

Anna Sanchi (Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare)

Anna Maria Dapporto (Assessore della Regione Emilia-Romagna alla Promozione politiche sociali e educative per l´infanzia e l´adolescenza, politiche per l´immigrazione, sviluppo volontariato, associazionismo e terzo settore)

Daniele Imola (Sindaco di Riccione)

Marco Giovannini (Presidente Associazione Italiana Albergatori di Riccione)

Dino di Tullio (Segretario del Sindacato Famiglie Italiane Diverse Abilità – SFIDA)

Nerina Zafferani (Presidente Associazione Attivamente)

Remo Scano (Presidente Associazione Invalidi Civili della Provincia di Rimini)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riccardo Galassi (Responsabile U.O. Assistenza Riabilitativo Protesica - AUSL)


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -