Riccione, imprenditore rapinato di un 'Rolex'. Subito presi i responsabili

Riccione, imprenditore rapinato di un 'Rolex'. Subito presi i responsabili

Riccione, imprenditore rapinato di un 'Rolex'. Subito presi i responsabili

CERVIA - Catturati tre rapinatori di Rolex. I Carabinieri delle Compagnia di Riccione e di Cervia-Milano Marittima hanno arrestato tre napoletani: si tratta di G.D.L., 24 anni, di G.P., tappezziere di 29 anni, e P.B., 55 anni. Il provvedimento di fermo è stato adottato alla conclusione delle indagini condotte congiuntamente dai due raparti dell'Arma, sul fenomeno delle rapine di "rolex" perpetrate ai danni di facoltosi turisti della Riviera Romagnola nel periodo estivo.

 

Nella serata dell'8 luglio, nel centralissimo viale Dante di Riccione, è stata messa a segno una rapina ad opera di due individui, ai danni di un imprenditore veronese in vacanza nella Perla Verde, a cui è stato strappato dal polso un orologio Rolex modello Pre-Daytona del valore di 30mila euro. Subito dopo la rapina, i Carabinieri di Riccione hanno avviato le indagini del caso, anche mediante attività tecniche e servizi dinamici sul territorio.

 

Dall'analisi delle prime emergenze investigative, i Carabinieri hanno concentrato i loro sospetti sugli indagati, riuscendo ad individuare, nella notte tra il giorno 8 e 9 luglio, la moto e l'auto utilizzate dai rapinatori per mettere a segno i colpi. La mattina del 9 luglio, i Carabinieri delle due Compagnie hanno avviato un prolungato ed estenuante servizio di pedinamento dei tre malviventi che si spostavano tra Rimini e Cervia, trascorrendo l'intera giornata a caccia di un'altra preda.

 

Nella serata di venerdì, i tre rapinatori hanno deciso di fare rientro in albergo, dove si trovavano ad attenderli altri militari, pronti a fare irruzione. Una volta parcheggiati i mezzi lontani da occhi indiscreti, i tre pregiudicati entravano in un hotel di Bellariva di Rimini ed in quel momento sono entrati in azione i Carabinieri che li hanno bloccati.

 

Perquisite le due camere d'albergo, i militari hanno rinvenuto il prezioso orologio e del materiale utilizzato dai malfattori per assicurarsi una fuga in sicurezza. L'imprenditore, a cui è stato restituito l'orologio in nottata, è apparso incredulo per la tempestività e 'efficacia dell'operato dei Carabinieri a cui ha espresso tutta la sua gratitudine e riconoscenza. I tre fermati sono stati associati al carcere di Rimini in attesa dell'udienza di convalida del fermo, di cui è stato dato avviso al Sostituto Procuratore della Repubblica di Rimini, Stefano Celli.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -