Riccione: pugni e calci ai carabinieri per impedire il controllo

Riccione: pugni e calci ai carabinieri per impedire il controllo

Riccione: pugni e calci ai carabinieri per impedire il controllo

RICCIONE - Hanno reagito colpendo con calci e pugni i carabinieri che si accingevano a controllarli, per impedire che venissero identificati come clandestini. Ma sono stati comunque acciuffati dopo la fuga: si tratta di due tunisini di 24 e 26 anni. I carabinieri li hanno avvicinati mercoledì notte mentre viaggiavano a bordo di un'Audi A4, in zona Marano, quindi una volta fermati i due sono scesi all'improvviso caricando di botte i militari. Ma la fuga non è andata bene.

 

I due erano seduti sui sedili posteriori, dopo il raid sono scappati via a piedi. Aallertata la centrale operativa, i carabinieri si ponevano al loro inseguimento raggiungendo e fermando il primo presso lo stabilimento balneare nr. 151, mentre il secondo veniva bloccato da altro equipaggio radiomobile nei pressi della linea ferroviaria di via Mosca nella zona di Miramare. Per loro sono scattate le manette per resistenza a pubblico ufficiale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -