Riccione: ricatto omosessuale, 7 anni ai due estorsori

Riccione: ricatto omosessuale, 7 anni ai due estorsori

Riccione: ricatto omosessuale, 7 anni ai due estorsori

RICCIONE - Avevano costretto un padre di famiglia a sborsare 16mila euro affinché non rilevassero alla moglie di un suo incontro occasionale omosessuale a Riccione, zona Marano. Il tribunale collegiale di Rimini, presieduto da Carlo Masini, ha condannato giovedì a sette anni di reclusione Mauro Cosma, 47 anni, e Fabrizio Martire, 38, entrambi residenti a Rimini. Il pubblico ministero Davide Ercolani aveva chiesto per i due imputati una pena più pesante: 9 anni e 4 mesi.

 

Tutto ha avuto inizio lo scorso settembre quando la vittima si era appartato con uno dei due imputati  in auto. Sembrava che tutto fosse finito lì. Ma alcuni giorni più tardi l'artigiano ha riconvenuto una lettera del ‘partner' che minacciava di rilevar tutto alla moglie qualora non avesse sborsato 3mila euro. Gli accordi prevedevano che la vittima lasciasse una busta con i soldi in un parcheggio di piazzale Allende.

 

Due mesi più tardi la seconda richiesta di denaro. Ancora 3mila euro. A Natale la terza lettera: questa volta, il è costato 6mila euro. Ad inizio gennaio altri 4mila euro. La vittima ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri alla quinta richiesta: 10mila euro. Tuttavia l'artigiano non conosceva il nome del ricattatore. Alla sua identità si è attivati tramite un sms di sollecito che aveva inviato alla vittima.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A fine gennaio l'epilogo della travagliata vicenda. Al solito parcheggio l'artigiano ha lasciato la busta con dentro i soldi. Ma i diecimila euro erano fotocopiati. Non appena Martire si è impossessato della busta i Carabinieri lo hanno arrestato. Poco dopo è finito in manette anche il complice, il 47enne Cosma. Giovedì la condanna: i due restano estorsori restano in carcere.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -