RICCIONE - Tranciano cavo Telecom per rubare rame, arrestati

RICCIONE - Tranciano cavo Telecom per rubare rame, arrestati

RICCIONE – Sono stati sorpresi mentre stavano tentando di appropriarsi di 50 metri di cavo telefonico in rame, cercando di darsi alla fuga a piedi. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della locale Compagnia hanno arrestato giovedì pomeriggio a Riccione due volti noti alle forze dell’ordine con l’accusa, in concorso tra loro, di tentato furto aggravato. Si tratta di Andrea Sarti, 40 anni di Cattolica residente a Monteciopolo, e del riminese 58enne Giorgio Borghini.


Erano circa le 14 quando al centralino del 112 è giunta la segnalazione di due persone che, in via Gozzano, dopo aver tranciato la linea telefonica Telecom, stavano tentando di appropriarsi di 50 metri di cavo in rame. I malviventi, alla vista dei carabinieri, si sono disfatti dei cavi, dandosi alla fuga nelle vie adiacenti e tentando di nascondersi all’interno di un canneto ubicato lungo la ferrovia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tuttavia sono stati rintracciati e bloccati dai militari al termine di un inseguimento a piedi. La refurtiva, del valore di 500 euro circa, è stata recuperata e restituita al proprietario.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -