Riccione: ''ho l'influenza suina'', evita per un giorno il carcere

Riccione: ''ho l'influenza suina'', evita per un giorno il carcere

Riccione: ''ho l'influenza suina'', evita per un giorno il carcere

RICCIONE - "Ho l'influenza suina". Così un colombiano di 27 anni ha cercato di sottrarsi ad un controllo dei Carabinieri che lo hanno fermato nei pressi di un'area di servizio a Riccione. Il giovane, senza documenti, inizialmente aveva fornito ai militari un altro nome. Gli uomini dell'Arma, accertata la sua reale identità, hanno disposto l'arresto. A quel punto l'extracomunitario ha reagito ferendo un carabiniere. Poi, per addolcire la pillola, ha offerto loro del denaro.

 

Per questo motivo si è aggiunta anche l'accusa per istigazione alla corruzione di pubblico ufficiale. Subito dopo è stato trasferito in caserma per le procedure del caso. Qui però è stato colpito da un attacco d'ansia. Trasportato al pronto soccorso dell'ospedale ‘Ceccarini', ha detto ai sanitari di aver contratto la nuova influenza. Una bravata che gli ha consentito di evitare per un giorno il carcere. Ora si trova in ospedale per gli accertamenti di circostanza. Ma quando sarà appurato che l'uomo non ha contratto il virus, per lui si apriranno le porte del ‘Casetti'.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -