Riccò, il medico: ''Ha fatto una trasfusione''. Carriera a rischio

Riccò, il medico: ''Ha fatto una trasfusione''. Carriera a rischio

Riccò, il medico: ''Ha fatto una trasfusione''. Carriera a rischio

MODENA - La carriera sportiva di Riccardo Riccò è a rischio. Il malore che ha colpito il corridore sabato scorso, ricoverato all'ospedale di Baggiovara, sarebbe stato generato da una autoemotrasfusione di sangue che si era precedentemente prelevato e che conservava in frigorifero. La Procura di Modena ha aperto un'inchiesta conoscitiva nei confronti di persona da identificare per sospetta violazione della legge antidoping 376/2000. Riccò per ora non è indagato.

 

Nell'ipotesi del reato il ciclista emilano rischierebbe da 3 mesi a 3 anni. Per la giustizia sportiva rischierebbe la radiazione, avendo già scontato una squalifica di 20 mesi per il doping (Cera) del Tour 2008. Saranno ordinate anche perizie mediche ed ematologiche. La Procura ha chiesto all'Ospedale di Baggiovara di poter acquisire la cartella clinica del ciclista. Riccò si trova ricoverato nel reparto di neurorianimazione, ma in condizioni stazionarie.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -