Rientra la piena dei fiumi romagnoli

Rientra la piena dei fiumi romagnoli

Rientra la piena dei fiumi romagnoli

Stanno tornando gradualmente alla normalità i livelli dei fiumi Santerno, Senio Lamone, Ronco, Montone e Savio interessati nelle ultime ore da un'ondata di piena complice il rapido scioglimento del manto nevoso per effetto del repentino innalzamento delle temperature e le precipitazioni. I vigili del fuoco sono stati in preallarme per pericolo di esondazione, ma già dal tardo pomeriggio di mercoledì il livello dei fiumi è cominciato gradualmente a scendere.

 

Nel frattempo i Vigili del Fuoco sono ancora alle prese con le perdite di acqua e gas causate dalla

dalla rottura dei tubi ghiacciati, in particolare nella zona dei lidi, dove la maggior parte delle abitazioni sono disabitate d'inverno. Dal punto di vista meteorologico, il Natale trascorrerà con nubi e piogge deboli-moderate sul settore occidentale della regione, mentre sulla Romagna i fenomeni saranno deboli e sporadici. La tendenza è ad ampie schiarite. La visibilità sarà ridotta per foschie. Santo Stefano, invece, trascorrerà all'insegna del cielo sereno o poco nuvoloso, con nubi in aumento nel corso della giornata.

 

Attese dalla serata deboli nevicate sui rilievi centro orientali oltre i 900 metri. Le temperature, inizialmente oscillanti tra 9 e 13°C, scenderanno fino a 5°C nella giornata di sabato. Domenica il rapido transito di un sistema perturbato apporterà nuvolosità diffusa e precipitazioni sui rilievi centro-orientali e pianura limitrofa in mattinata. La tendenza è per un'attenuazione dei fenomeni. Le temperature sono previste in rapida diminuzione con valori minimi inferiori allo zero nella mattina di domenica. Quindi riprenderanno a salire.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -