Rifiuti, guerra urbana a Pianura: scontri tra manifestanti e polizia

Rifiuti, guerra urbana a Pianura: scontri tra manifestanti e polizia

NAPOLI – E’ stata una notte di guerriglia urbana a Pianura, quartiere di Napoli sommerso dai rifiuti e dalla puzza. I cittadini che presidiavano l’accesso alla discarica di Contrada Pisani hanno fatto schizzare la tensione alle stelle, mentre altri hanno rovesciato cassonetti e sacchetti pieni di rifiuti sulle strade che consentono di raggiungere la discarica. La discarica è stata data alla fiamme, così come due autobus. L’arrivo dell’esercito ha fatto scattare l’ira cittadini.


I cittadini hanno attaccato senza esitazioni le forze dell’ordine, che hanno poi caricato i manifestanti ma anche le troupe televisive, in particolare quelle di SkyTg24 e Rai, ai quali è stato sottratto anche il materiale video registrato. Numerosi sono stati i feriti.


I cittadini di Pianura si erano tranquillizzati quando la polizia si era allontanata dalla discarica di Contrada Pisani, pensando che quello fosse il segnale che la riapertura del sito era per il momento scongiurata. Ma quando dalla prefettura di Napoli è arrivata la notizia che l’ipotesi di utilizzare quella discarica non era ancora tramontana, è scoppiato il caos.


La giornata odierna si presenta particolarmente intensa. E’ previsto un vertice ristretto del governo, al quale parteciperanno ovviamente il premier Romano Prodi, i vice Francesco Rutelli e Massimo D’Alema, e i ministri Giuliano Amato (Interno) e Alfonso Pecoraro Scanio (Ambiente): previste “soluzioni radicali”, come ha annunciato ieri il premier Romano Prodi.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -