Rifiuti in Campania, Berlusconi: ''Normalità in due settimane''

Rifiuti in Campania, Berlusconi: ''Normalità in due settimane''

Rifiuti in Campania, Berlusconi: ''Normalità in due settimane''

NAPOLI - Il premier Silvio Berlusconi è "ottimista" circa una rapida soluzione dell'emergenza rifiuti in Campania. Nel corso del vertice che si è tenuto venerdì sera alla Prefettura di Napoli con gli amministratori locali, il Cavaliere ha assicurato che c'è la possibilità di usare l'esercito. "Il ministro della Difesa mi ha dato questa disponibilità", ha affermato. Inoltre ha ribadito che non verranno aperte nuove discariche, ma che i rifiuti verranno stoccati in altre Regioni.

 

Berlusconi ha spiegato di aver avuto dei colloqui positivi con i governatori di Piemonte e Veneto. "Non diranno no" ad una richiesta di aiuto per i rifiuti di Napoli. "Se mi si chiedesse in quanti giorni Napoli potrà tornare al normale ciclo di smaltimento dei rifiuti - ha proseguito - direi in meno di due settimane". "Contrasteremo efficacemente", ha continuato Berlusconi, l'ipotesi di sanzioni dell'Ue contro l'Italia per la questione dei rifiuti a Napoli, "e spero che potremo nullificarla".

 

"Io sono un inguaribile ottimista - ha detto ancora il premier- ma di solito riesco a indicare i tempi giusti, basandomi sulla mia esperienza di imprenditore". Berlusconi ha poi spiegato di aver telefonato "personalmente" a diversi sindaci per chiedere per i prossimi giorni un aiuto di mezzi per il trasporto dei rifiuti e gli autocompattatori. Milano, ha affermato il premier, si è impegnato a darne sette, Roma dieci e via via stanno arrivando le risposte degli altri sindaci".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -