Rimini, 2010 positivo: crescono le imprese (+22%)

Rimini, 2010 positivo: crescono le imprese (+22%)

Rimini, 2010 positivo: crescono le imprese (+22%)

RIMINI - Il Registro Imprese della Camera di Commercio di Rimini evidenzia un dato positivo: crescono le imprese totali iscritte nell'ultimo anno, mentre diminuiscono quelle cessate: i dati Infocamere Stockview, infatti, rivelano come, nel 2010, il saldo complessivo sia positivo, +654, con una variazione, rispetto al 2009, di +22% per le iscritte e -2% per le cessate. Nel dettaglio le imprese iscritte nel 2010 sono state 3.225 (rispetto alle 2.644 del 2009 e alle 2.866 del 2008).

 

Quelle cessate sono 2.571 (contro le 2.624 del 2009 e le 2.940 del 2008). "La tendenza a Rimini - commenta il Presidente della Camera di Commercio di Rimini, Manlio Maggioli - è quella di una crescita del numero delle imprese iscritte e una diminuzione delle imprese cessate. Sono dati da valutare attentamente, che possono nascondere qualche criticità che è bene sottolineare: l'aumento del popolo della partite iva, infatti, può essere determinato dalla chiusura di diverse imprese, con addetti che decidono di mettersi in proprio. Si tratta comunque di un indice che evidenzia una cultura d'impresa diffusa: persone che decidono di rischiare mettendosi in proprio". 

 

Crescono, infatti, anche le imprese individuali iscritte: +26,6%, ma anche le società di persone che fanno segnare +21,1%, "un dato positivo anche quest'ultimo - precisa Maggioli - frutto probabilmente della semplificazione normativa, che ha reso più facile la costituzione di società di persone, che rendono la nostra economia più forte". Salgono anche le iscrizioni delle società di capitali, +10,2%.

 

Nel dettaglio delle imprese totali iscritte si segnala per l'agricoltura un +16,7%, per il manifatturiero un +17,3%, per l'attività immobiliare un +13,9%, per il settore delle costruzioni +20,6%, per il commercio +26,1% e attività finanziarie e assicurative +35,3%. "Probabilmente questi dati ci dicono che l'economia del nostro territorio sta lentamente risalendo il guado, anche se l'occupazione resta negativa" - sottolinea Maggioli. "Certo è che, se anche recuperassimo tutto e tornassimo al periodo prima della crisi, dobbiamo ricordarci che allora noi stavamo parlando di un'economia che non cresceva".

 

"Come Camera di Commercio stiamo mantenendo molto forte il nostro impegno per lo sviluppo dell'economia del nostro territorio: sostenendo i Consorzi Fidi; investendo nell'internazionalizzazione delle imprese con uno stanziamento di oltre 200mila Euro per il 2011; contribuendo allo sviluppo del territorio con l'erogazione, per il momento, 253mila euro a sostegno di iniziative promozionali; e cercando di stringere ulteriormente il rapporto fra mondo delle imprese e mondo della scuola, con progetti di Alternanza Scuola-Lavoro e con la "Città dei Mestieri", che aiutano i nostri giovani a poter scegliere il proprio futuro professionale con maggior chiarezza".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -