Rimini: 31 'occhi' digitali sorveglieranno il territorio

Rimini: 31 'occhi' digitali sorveglieranno il territorio

Rimini: 31 'occhi' digitali sorveglieranno il territorio

RIMINI - Entra in funzione il sistema di videosorveglianza cittadina, un network di telecamere di ultima generazione che controlleranno, 24 ore su 24, i punti nevralgici del territorio riminese per garantire maggiore sicurezza. Da Viserba a Miramare, passando per il centro storico, la marina e la stazione ferroviaria, sono 31 i punti di installazione, individuati svolgendo un'attenta analisi dei luoghi, delle loro caratteristiche e delle criticità.Apposite unità di eleborazione e di memorizzazione consentono la gestione dei dati.

 

Cuore del network è la sala radio operativa della Polizia municipale, dove operatori appositamente formati sono addetti alla gestione della videosorveglianza. Il sistema è naturalmente conforme al Codice in materia di protezione dei dati personali e al Provvedimento in materia di videosorveglianza emanati dal Garante della privacy.

 

Il network di videosorveglianza si basa sulla rete di trasmissione dati del Comune di Rimini, integrata con interconnessioni in fibra ottica e ponti radio. Il sistema di videosorveglianza cittadina si basa su componenti tecnologiche estremamente avanzate che lo pongono tra i più innovativi nel settore. Gli "occhi" sono costituiti da telecamere digitali di ultima generazione, in funzione 24 ore su 24 grazie agli infrarossi che consentono la visione notturna. Le telecamere sono caratterizzate da un'alta risoluzione, da un'elevata sensibilità e sono completamente brandeggiabili e configurabili, ossia possono essere comandate e fatte ruotare a distanza con un mouse o un joystick. Il software di gestione scelto per la videosorveglianza è tra i più performanti fra quelli in distribuzione, è scalabile e puntualmente configurabile.

 

Le telecamere: dove e quante

 

- n. 2 all'interno del P.co Spina Verde (Miramare);

 

- n. 1 all'interno dell'area del mercato in Via Pescara (Miramare);

 

- n. 7 nel tratto ricompreso tra Lungomare Spadazzi e parcheggio a sud del Talasso Terapico (Miramare);

 

- n. 1 c/o incrocio Viale Oliveti/Via Marconi (Miramare);

 

- n. 1 c/o incrocio Via Catania/Viale Regina Margherita (Rivazzurra);

 

- n. 1 c/o incrocio Via Brindisi/Viale Mantova (Rivazzurra);

 

- n. 1 all'interno del parcheggio prossimo a Parco Pertini (Rivazzurra);

 

- n. 1 P.le Gondar (Marebello);

 

- n. 1 P.le Marvelli (Marina centro);

 

- n. 1 c/o incrocio V.le Vespucci/Via Ciaikovskij (Marina centro);

 

- n. 2 c/o parcheggio/parco Cervi (Centro);

 

- n. 1 P.le C. Battisti (Centro - zona stazione ferroviaria);

 

- n. 1 P.le Gramsci (Centro);

 

- n. 1 c/o incrocio C.so Giovanni XXIII / P.le Cesare Battisti (Centro - zona stazione ferroviaria);

 

- n. 1 c/o incrocio C.so Giovanni XXIII / Via dei Mille (Centro);

 

- n. 1 c/o incrocio C.so Giovanni XXIII adiacente a P.zza Ferrari (Centro);

 

- n. 2 c/o P.zza Cavour (Centro);

 

- n. 1 c/o P.zza Tre Martiri (Centro);

 

- n. 1 c/o P.zza Malatesta (Centro);

 

- n. 1 c/o parcheggio Tiberio (Centro);

 

- n. 1 c/o Parcheggio nord del Civico Cimitero;

 

- n. 1 c/o P.zza Pascoli (Viserba).

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -