Rimini: A'marena, 34mila persone per il cinema sulla spiaggia

Rimini: A'marena, 34mila persone per il cinema sulla spiaggia

RIMINI - Con "Juno" questa sera sulla spiaggia Bluegarden a RiminiTerme si conclude A'marena, la prima rassegna di cinema itinerante e gratuito sulla spiaggia caratterizzata da grandi numeri di pubblico.

Anche questa undicesima edizione è stata una conferma del successo tra l'incontro della spiaggia notturna e la magia delle immagini proiettate sulla grande vela bianca. A testimoniarlo sono stati gli oltre 34.000 spettatori che hanno riempito le sedie, i più cauti se la sono portata da casa anche caricandosela in bici, altri si sono seduti sui lettini, e i bambini e gli ultimi arrivati si sono addirittura stesi sulla sabbia.

 

A'marena coniuga due elementi da sempre creatori di sogni, storie, mito e fantasia: il mare ed il cinema.

Anche quest'anno sono state selezionate cinque tra le spiagge più belle di Rimini. Il mare, infatti, come luogo d'incontro discreto e fascinoso è elemento fondamentale per la riuscita della manifestazione.

 

Gli ingredienti sono semplici: un calendario ricco di proposte adatte a un pubblico vasto ed elitario al tempo stesso, uno strumento affinato e versatile capace di spostarsi da una location a un'altra con strutture leggere montate poche ore prima della proiezione e smontate subito dopo, la spiaggia che si trasforma in teatro solo per il tempo necessario alla visione del film. Un cinema capace di spostarsi da un luogo a un altro del litorale riminese. Ma fondamentale per la buona riuscita è anche la straordinaria evoluzione dei contenuti di A'marena che, oltre a continuare a proiettare film per il grande pubblico, dedica alcuni appuntamenti al maestro Federico Fellini, testimonianza di come la rassegna abbia assunto una dimensione di appuntamento non solo per i residenti ma anche per gli ospiti della Riviera.

 

Quest'anno ad aprire la rassegna sulla spiaggia di BlueGarden a Miramare ci sono stati due giorni con il festival di cortometraggi "A'marcort" e ogni film di A'marena era preceduto da un cartone animato di "Cartoon Club". Questo perché tutti vogliono far parte di A'marena, un appuntamento ormai consolidato. Tutto questo senza perdere di vista la qualità del prodotto offerto in modo ottimale, al punto di essere contenitore per eventi cinematografici ai quali necessita grande competenza. La programmazione di A'marena non dimentica nessuno: dal topolino Ratatouille e i divertenti Simpson ai meravigliosi capolavori di Fellini a Maradona di Kusturica (con ovazione finale da parte degli spettatori). Anche quest'anno è stata scelta una programmazione che non vuole escludere nessuno: il cinema è per tutti ed A'marena è di tutti.

 

L'apertura è stata spettacolare grazie anche ad una splendida Ornella Muti, madrina (e finanziatrice del restauro) di Toby Dammit (episodio di Tre passi nel delirio realizzato da Fellini nel 1968 e recentemente restaurato dal direttore della fotografia Giuseppe Rotunno. Non meno importante la caparbietà dei bimbi che hanno riempito tutti i posti disponibili durante la proiezione di "Ratatouille" a Torre Pedrera o dei "Simpson" (entrambi i film hanno registrato circa 2.500 presenze). A Marinagrande, durante le proiezioni i bagnini hanno messo a disposizione 200 lettini e distribuito cocktail a tutti gli spettatori.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -