Rimini, abusi sul figlio della convivente. Dodici anni ad un poliziotto

Rimini, abusi sul figlio della convivente. Dodici anni ad un poliziotto

Rimini, abusi sul figlio della convivente. Dodici anni ad un poliziotto

RIMINI - Doveva rispondere dell'accusa di aver abusato del figlio della compagna, all'epoca dei fatti undicenne. Un poliziotto di 47 anni, ex del Caps, sospeso dal servizio per motivi di salute, è stato condannato mercoledì dal tribunale di Rimini a dodici anni di reclusione con l'accusa di violenza sessuale su minore. L'imputato si è proclamato innocente ed ha annunciato che ricorrerà in Appello. I giudici hanno anche stabilito una provvisionale di 110mila euro.

 

80mila andranno al ragazzo, ora maggiorenne, mentre la restante somma andrà alla madre. L'inchiesta è partita nel 2007 quando il giovane, ospite di una comunità di recupero per disintossicarsi dalla droga, aveva confessato di aver subito qualche anno prima degli abusi sessuali da parte del compagno della madre. Gli episodi contestati risalirebbero tra il 2001 e il 2002. Il ragazzo confessò che all'età di 11 anni fu costretto a rapporti sessuali completi dietro minacce.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -