Rimini: acqua avvelenata in via Zara, matura l'ipotesi della vendetta

Rimini: acqua avvelenata in via Zara, matura l'ipotesi della vendetta

Rimini: acqua avvelenata in via Zara, matura l'ipotesi della vendetta

RIMINI - Non ha ancora un nome la persona che ha versato la sostanza velenosa nelle cisterne del condominio di via Ain Zara: a breve si conosceranno i dati delle analisi dell'Arpa. Probabilmente si dovrebbe trattare di trielina. Fortunatamente non c'è stata alcuna conseguenza fisica per i residenti: il solvente, utilizzato per lo smacchiare i tessuti e la pulizia dei metalli, è cancerogeno e pericoloso per la salute dell'uomo. Sull'episodio indagano i Carabinieri.

 

Gli uomini dell'Arma hanno setacciato palmo a palmo l'area della cisterna, alla ricerca di tracce. Esclusa l'ipotesi dello scherzo. Chi l'ha messa voleva fare del male. La Procura indaga con l'ipotesi di reato di avvelenamento delle acque. Nel frattempo il condominio sta tornando gradualmente alla normalità. Martedì si svolgerà la bonifica disposta dell'Ausl. Tuttavia resta l'inquietudine tra i residenti, che continuano a chiedersi chi possa aver compiuto il gesto e perché.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -