Rimini: aggredì la fidanzata, nuova denuncia per un peruviano

Rimini: aggredì la fidanzata, nuova denuncia per un peruviano

Rimini: aggredì la fidanzata, nuova denuncia per un peruviano

RIMINI - Era stato arrestato il 10 ottobre scorso dalla Polizia con l'accusa di lesioni gravi aggravate da futili motivi aver picchiato la compagna, una riminese, all'interno di una casa di riposo di via Flaminia, dove lei era dipendente e lui uno dei soci, con il ruolo di coordinatore dei servizi sociali. Un peruviano di 50 anni è stato colpito nei giorni scorsi da una nuova denuncia per maltrattamenti in famiglia per episodi avvenuti prima dell'arresto.

 

Fu la gelosia la causa della discussione. La compagna lo sorprese all'uscita di un locale con un'altra donna. Quando il peruviano tornò alla casa di riposo, lei lo colpì con una bottiglia sulla mano. Lui reagì facendogli saltare due incisivi con un pugno, e procurandole altre lesioni sul braccio e alle costole. Ora la nuova accusa. Ma secondo l'avvocato del 50enne, Miriam Tacconi, mancano i referti medici dei presunti pestaggi subiti dalla fidanzata.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -