Rimini, aggressione a suppoter Riccione. Un altro ultrà ai domiciliari

Rimini, aggressione a suppoter Riccione. Un altro ultrà ai domiciliari

Rimini, aggressione a suppoter Riccione. Un altro ultrà ai domiciliari

RIMINI - Arresti domiciliari anche per D.M., uno dei giovani ultrà del Rimini arrestati nell'ambito delle indagini relative all'aggressione ai danni di alcuni supporter del Riccione avvenuto lo scorso 13 agosto all'esterno dello stadio "Romeo Neri" di Rimini in occasione di un'amichevole. Il ventunenne è accusa di aver colpito all'occhio con un oggetto un giovane riccionese, ferendolo in modo grave. Il giudice ha accolto l'istanza presentata dalla difesa.

 

Sabato scorso erano finiti ai domiciliari altri quattro ultrà, E.B, F.N., F.M. e M.S. A determinare la decisione del giudice è stata la parziale ammissione degli imputati fatta il 27 ottobre scorso durante l'interrogatorio. Ai domiciliari, sin dal momento dell'arresto, c'è anche T.C.. A.S. è stato scarcerato per ordine del Tribunale della Libertà.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -