Rimini, agguato a supporter del Riccione. Maglietta sporca di sangue incastra ultrà

Rimini, agguato a supporter del Riccione. Maglietta sporca di sangue incastra ultrà

Rimini, agguato a supporter del Riccione. Maglietta sporca di sangue incastra ultrà

RIMINI - Nuovi sviluppi nelle indagini sugli scontri tra ultrà a margine dell'amichevole del 14 agosto scorso tra AC Rimini 1912 e Riccione 1929. Gli uomini della Digos della Questura di Rimini, in collaborazione con i Carabinieri, hanno arrestato T.C., 21 anni residente a Rimini, in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere richiesta dal pubblico ministero Davide Ercolani e firmata dal giudice per le indagini premilitari Fiorella Casadei.

 

Ad incastrarlo sono state delle macchie di sangue trovate sulla sua maglietta. All'appello mancherebbero ancora una decina di ultrà riminesi - non ancora identificati - che hanno teso l'agguato nei confronti dei tifosi riccionesi. Durante l'agguato un supporter del Riccione è rimasto gravemente ferito dopo esser stato colpito con un ombrello ad un occhio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -