RIMINI – Agitazione delle guardie del CIVIS Augustus. Il segretario provinciale UPLI: “Basta aspettare”

RIMINI – Agitazione delle guardie del CIVIS Augustus. Il segretario provinciale UPLI: “Basta aspettare”

Rimini – “Siamo ancora in attesa dell’intervento dell’Ufficio Provinciale del Lavoro di Rimini nei confronti dell’Istituto di Vigilanza Privata CIVIS Augustus.” Così inizia il suo intervento Marco Fusco, segretario provinciale UPLI per le province di Forlì cesena e Rimini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sono anni che presentiamo denunce all’Ufficio in questione ma non è stata mossa mai fino ad oggi nessuna verifica nei confronti di questo istituto di vigilanza. A questo punto è lecito pensare che ci sia connivenza. Lo stesso, oggi non ha motivo di esistere e questo punto potrebbe essere anche chiusa visto il loro poco interesse in materia di tutela degli operai. Ci sono denunce serie e non sottovalutabili legati a orari di lavoro sovraumani e fuori da ogni cognizione di logica. Il Civis spadroneggia facendo ciò che vuole e continuando ad agire indisturbato perché senza controlli. Ad esclusione del gran lavoro della Polizia Amministrativa che ha provveduto a segnalare e denunciare l’istituto, nessuno compreso la Prefettura ha disposto al cun tipo di sanzione, almeno per quello che ci è dato sapere. Occorre date agli amministratori della civis di Rimini una giusta “ricompensa” ai danni causati alle guardie giurate appartenenti a questo istituto. Abbiamo segnalato al Ministero del Lavoro il mancato operato dell’ufficio di Rimini e chissà che qualche dirigente non venga rimosso dall’incarico impegnandoci personalmente affinché accada questo. Riguardo alla Prefettura siamo in attesa di conoscere, ormai da troppo tempo, quale “punizione” sia stata inflitta all’istituto. Nel caso in cui questo non accada, segnaleremo a chi di dovere il mancato operato dell’Ufficio Territoriale del Governo. Ora è arrivato il momento di non guardare in faccia più a nessuno. Siamo pronti alla protesta e se necessario ad un sit in sotto la Direzione Provinciale del Lavoro di Rimini, invitando Striscia la Notizia , Tg5 e televisioni locali. Siamo proprio stanchi di aspettare.”

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -