Rimini, al PalaCongressi si riunisce l'Associazione nazionale infermieri di area critica

Rimini, al PalaCongressi si riunisce l'Associazione nazionale infermieri di area critica

RIMINI - L'Aniarti (Associazione nazionale infermieri di area critica - www.aniarti.it) tiene dal 10 al 12 novembre, al Palacongressi di Rimini, il 29° Congresso Nazionale dal titolo:  "Dall'assistenza in area critica all'assistenza primaria".

 

Un tema di attualità in ambito sanitario, che si propone di indagare e di fare proposte concrete per armonizzare sia il funzionamento delle strutture che la vita delle persone durante la malattia. 

 

Sono già almeno 900 gli infermieri iscritti provenienti dalle terapie intensive ed anche dalle strutture territoriali italiane per questo appuntamento annuale, che molti ormai non si lasciano sfuggire. Una partecipazione oltre le attese, per un confronto su problemi complessi, organizzativi e relazionali, che gli infermieri vivono tutti i giorni.

 

Una decina di personalità di varie scienze consentiranno di allargare lo sguardo su punti di vista esterni alla professione dell'assistenza, per la dovuta collocazione dei temi nel contesto complessivo. Si aprirà molto il dibattito sull'integrazione fra le diverse strutture che devono seguire il malato dall'evento critico al ritorno al domicilio. E oltre 60 relatori infermieri da tutto il paese, presenteranno indagini, esperienze, riflessioni, proposte, che declineranno il tema della continuità assistenziale spaziando dall'operatività quotidiana alla formazione specialistica e continua, alla ricerca. 50 poster sul tema del convegno inoltre, completeranno il ricco programma.

 

Verrà aperta un'analisi sulla possibilità e l'inderogabilità di rivedere le competenze professionali e l'integrazione soprattutto fra infermieri e medici, di fronte al tumultuoso cambiamento in atto nelle scienze e nelle tecnologie applicate alla medicina.

 

Nell'ambito dell'evento, che ha carattere formativo sanitario, verrà ripetuta l'esperienza di utilizzare il linguaggio dell'arte del teatro come strumento didattico.  I congressisti assisteranno allo spettacolo teatrale "Metamorfosi" di Fulvio De Nigris, Stefano Masotti e Antonio Viganò, per la onlus "Gli amici di Luca" di Bologna e già messo in scena in molti teatri italiani. Gli attori sono persone con esperienze di coma che hanno ripreso la loro vita e condurranno la riflessione sugli esiti della continuità dell'assistenza. Seguirà un dibattito di approfondimento. E l'Associazione presenterà all'interno del programma, alcuni interventi chiave, che intendono tracciare la linea di pensiero maturata in tutti questi anni, su questi temi e su alcune loro ricadute concrete per l'assistenza, le persone, la comunità del paese in cui ci troviamo a vivere in questi tempi di rapida evoluzione e carichi di problemi.

 

Infine, una vetrina di soluzioni tecniche presenti in una vasta e selezionata esposizione scientifica di strumenti ed attrezzature, diffusione di informazioni sui servizi di volontariato, bibliografie e materiali innovativi mezzi che, utilizzati in modo appropriato, aiutano a superare quei limiti che condizionano la qualità delle vite concrete delle persone assistite.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -