Rimini: al Sigep imprese e scuole contro il bullismo

Rimini: al Sigep imprese e scuole contro il bullismo

RIMINI - In occasione della XXXI edizione del SIGEP, presso Rimini Fiera oggi mercoledì 27 gennaio si è tenuto anche quest'anno il workshop conclusivo di "Non ConGelateci il sorriso", l'iniziativa di sensibilizzazione contro il fenomeno del bullismo promossa da alcune gelaterie artigianali della provincia di Rimini e BuonLavoro CNA: una giornata in cui i protagonisti sono stati i ragazzi delle cinque scuole della provincia che hanno aderito al progetto quest'anno, che riconferma il ruolo che il SIGEP ha assunto come "casa" di "Non ConGelateci il sorriso" e costituisce un momento di bilancio delle edizioni del progetto già realizzate, e di lancio delle iniziative future.

 

"Non ConGelateci il sorriso" 2009/2010

Rimini nell'anno scolastico 2009/2010 per il terzo anno consecutivo è stata il laboratorio di un'iniziativa originale contro il bullismo: "Non ConGelateci il sorriso", il progetto di sensibilizzazione realizzato da alcune gelaterie artigianali della provincia in collaborazione con CNA e BuonLavoro, l'Università di Bologna, l'Ufficio Scolastico provinciale, l'Assessorato ai Servizi Sociali e il settore Politiche Giovanili e Pari Opportunità della Provincia di Rimini, Rimini Fiera e ISFOL - L'Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori.

Le gelaterie artigianali partner attive del progetto - Matisse, Il Pellicano, La Piazzetta, La Romana e 3 Bis di Rimini, Creme Caramel di Riccione, La Dolce Vita e Caffè Gabrè di Verucchio, l'Officina del gusto di Misano - hanno così messo in pratica fattivamente il concetto di "responsabilità sociale

d'impresa", impegnandosi nel ruolo di "educatori leggeri" all'interno delle loro gelaterie, e sostenendo le azioni del progetto. Dai laboratori di animazione teatrale gratuita nelle scuole, per mettere  in scena il bullismo e la responsabilità personale nelle relazioni, all'elaborazione grafica dei contenuti proposti, in collaborazione con gli insegnanti, all'esposizione dei disegni presso le gelaterie aderenti al progetto. Con momenti d'incontro e confronto tra esperti pedagogisti, genitori e insegnanti: i Caffè pedagogici in gelateria, cinque quest'anno.

E' stato avviato anche un blog del progetto, che riporta in tempo reale gli aggiornamenti sulle iniziative in corso: https://www.noncongelateciilsorriso.blogspot.com

 

"Gusto bullo? Esaurito!" In arrivo il "Nuovo gusto: Amicizia"

Stamattina, mercoledì 27 gennaio il primo appuntamento era alle 9.30, presso lo spazio "Verso l'eccellenza", dove è stato votato il "Nuovo gusto: Amicizia" (Padiglione C7, stand n.21).

Nelle precedenti edizioni il messaggio della campagna di comunicazione esposta nelle gelaterie era stato "Gusto bullo: esaurito!", quest'anno una giuria di 19 ragazzi, scelti tra gli oltre cento che hanno partecipato al progetto, ha votato il "Nuovo gusto: Amicizia" tra i gusti di gelato prodotti dai maestri gelatieri di varie regioni italiane.

La giuria ha deciso che il gusto dell'Amicizia deve essere composto da fiordilatte fragola e un po' di panna.

Il "Nuovo gusto: Amicizia", e il significato positivo che propone nell'instaurazione di dinamiche di relazione più mature e consapevoli tra i ragazzi, vuole essere il simbolo del percorso proposto in questi anni dal progetto, e sarà protagonista della campagna di comunicazione 2010/2011.

I componenti della giuria sono stati scelti tra gli alunni delle due classi terze della scuola elementare di Misano (Plesso Colombo, insegnante Rita Villani), della Scuola Media di Verucchio, classe I H (insegnante Maria Laura Tartaglia), della classe I M della Scuola Fermi (insegnante Settimia Selva) e della I sez. I delle Bertola (insegnante Nadia Zaghini), quelli della I sezione delle Medie di Riccione (insegnante Maria Libera La Vigna).

Alle 11.30, presso la Sala Ravezzi, i ragazzi stessi, raccontando la loro esperienza, hanno introdotto  il workshop. E' stata anche presentata la nuova campagna di comunicazione, e la brochure "Non ConGelateci il sorriso", che raccoglie le interviste ai protagonisti, le linee guida e gli obiettivi formativi del progetto.

Attraverso le testimonianze dei gelatieri artigianali e degli insegnanti ed educatori coinvolti è stato tracciato il bilancio dell'edizione di quest'anno, e sono state presentate le nuove iniziative previste per la prossima edizione, che riconfermerà le azioni messe in campo dal progetto, rilanciando con alcune novità.

 

 

"Non Congelateci il sorriso", una positiva comunicazione

Nelle sue successive edizioni "Non ConGelateci il sorriso" ha coinvolto un numero crescente di protagonisti - complessivamente 250 alunni di sei scuole elementari e medie della provincia di Rimini, con genitori e insegnanti - creando un circolo virtuoso tra scuola e imprese.

Ottimi gli esiti formativi del progetto, dall'accrescimento dell'autostima negli alunni alla smitizzazione della figura del bullo, dal rafforzamento del gruppo classe alla partecipazione numerosa e attenta dei genitori alle discussioni proposte.

Assai positivo il riscontro per le gelaterie che si sono impegnate nel progetto, dall'apprezzamento degli elaborati sul tema esposti nel locale al "valore aggiunto" percepito dalla clientela degli aderenti al progetto.

Risultati che incoraggiano a estendere l'iniziativa anche ad altre piccole imprese del territorio frequentate da adolescenti, nell'ottica di educare a comportamenti consapevoli, ad esempio nelle relazioni interpersonali, o nell'approccio a sostanze nocive come fumo o alcol.

L'originalità e la validità di "Non ConGelateci il sorriso" hanno coinvolto anche ISFOL, l'Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori, ideatore della più importante piattaforma di e-learning in Italia, che ha adottato il progetto riminese per testare un corso disponibile a livello nazionale su www.xformare.it, per tutti i soggetti - scuole, imprese, associazioni, enti di formazione - che vorranno avvalersene per capire meglio il fenomeno del bullismo e i comportamenti corretti da tenere per contrastarlo.

Una formazione a distanza facile e veloce, che permetterà ai futuri aderenti al progetto di acquisire informazioni sul ruolo di "educatore leggero" e sul comportamento da tenere con i ragazzi.

"Non ConGelateci il sorriso"  prosegue con l'esposizione degli elaborati dei ragazzi presso le gelaterie sostenitrici.

La mostra dei disegni e degli slogan ideati dai partecipanti, infatti, sarà esposta da metà aprile a fine maggio contemporaneamente nelle gelaterie partner.

Per l'occasione i gelatieri offriranno alle scuole l'importo corrispondente a 4.000 degustazioni di gelato artigianale, e in questo modo anche nel prossimo anno scolastico "Non ConGelateci il sorriso" aiuterà la comunità locale a dire no al bullismo e sì all'amicizia.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -