Rimini, al via mercoledì l'estate dei documentari

Rimini, al via mercoledì l'estate dei documentari

RIMINI - Parte da Rimini domani, 30 giugno, l'edizione 2010 di "Estate Doc - I confini della realtà", rassegna di film documentari promossa dall'associazione Der (Documentaristi Emilia-Romagna) con la partecipazione e il contributo dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, dell'assessorato alla Cultura e dell'Agenzia informazione e Ufficio stampa Giunta della Regione Emilia-Romagna.

 

Saranno cinque le province della regione toccate dalle 24 serate del tour di Estate Doc 2010: oltre alla provincia di Rimini (con i centri di Rimini e di Santarcangelo), quella di Bologna con Casalecchio di Reno, quella di Parma con Sala Baganza, quella di Piacenza che ospita le proiezioni nel Parco Raggio del comune di Pontenure e, infine, quella di Modena che vede coinvolti i comuni di Soliera e quello di Carpi.

 

"Una delle particolarità del cartellone di questa seconda edizione di Estate Doc - spiega Angelita Fiore, curatrice della rassegna - è proprio quella della scelta dei siti per le proiezioni, che permettono di ampliare il pubblico del film documentario: non solo le sale canonicamente deputate a questo scopo, ma anche luoghi meno usuali e da valorizzare, con la visione del film documentario che diventa occasione di scoperta del territorio".

 

"Quella del film documentario, in Emilia-Romagna è una realtà produttiva e industriale tra le più attive del panorama nazionale ed estero - sottolineano gli organizzatori della Der -. E' un settore che va acquisendo sempre maggior dignità e rilevanza anche in considerazione degli spazi che la programmazione cinematografica e televisiva più accorta riserva a questo mondo. Un mondo in cui la regione Emilia-Romagna è e vuol restare protagonista. Da quest'anno la rassegna ospita anche la proiezione di cortometraggi di animazione (alcuni hanno beneficiato del premio Project Awards della Regione Emilia-Romagna): è di fondamentale importanza creare delle occasioni in cui autori di generi differenti possano incontrarsi per far crescere insieme il fermento culturale e artistico della regione.".

 

In molti degli appuntamenti nelle sette città emiliano-romagnole di Estate Doc 2010 è prevista anche la presenza degli autori o dei professionisti coinvolti direttamente nella realizzazione del film. Proprio l'incontro con i registi, pensato come naturale completamento delle serate di proiezione, rappresenta un momento fondamentale per la rassegna, un modo per approfondire i temi trattati, per scavare nelle pieghe della narrazione, per indagare i processi creativi. Un "terzo tempo" cinematografico che vuol anche porsi come una positiva sollecitazione per chi incontra per la prima volta il documentario di narrazione, suscitando così nuovi interessi e contribuendo alla crescita di sensibilità diverse nel pubblico.

 

Le proiezioni di Estate Doc 2010 si aprono domani, 30 giugno, al World Village Rimini in piazzale Boscovich, dove si trasmettono le partite del Mondiale di calcio davanti a una platea con centinaia di posti a sedere, allestita davanti a un maxi schermo di 5 metri x 4. Tra le attrattive a corollario emerge Estate Doc 2010, i cui film (per la sede di Rimini) si intrecciano con le partite del Mondiale. Proprio per restare in tema, i film proiettati vertono sul tema del calcio: sei lavori d'autore che guardano al football intercettandone le mille sfaccettature e le implicazioni sociali. La rassegna di Rimini, a cura di Cinematica, si apre domani, 30 giugno, con il film documentario Senza voce (Voiceless) di Marco Zaccaria (2008 - dur. 52'): un gruppo di amici inizia a guardare in tv la coppa del mondo di calcio del 2006. All'inizio l'atmosfera è fredda. Poi la magia. Partita dopo partita le cose vanno a meraviglia. E si urla per i gol dell'Italia, la squadra di un Paese che proprio non riesce a essere europeo. Ma che è campione del mondo!

Seguirà nella stessa serata un corto d'animazione.

 

Di diversa tematica è invece la rassegna a cura di Enza Negroni organizzata a Casalecchio di Reno (Bo), a partire dal 7 luglio, i cui film si intrecciano sempre con i Mondiali, ma questa volta con quelli Antirazzisti: ecco dunque il succedersi, durante le serate, di proiezioni di film sulle problematiche sociali, sulla memoria storica, l'integrazione e la "diversità" intesa sotto molteplici sfaccettature. La rassegna, che ha luogo al Centro sportivo Allende, a Casalecchio di Reno, ospita anche sette cortometraggi di animazione, alcuni dei quali vincitori di importanti premi internazionali.

 

L'appuntamento serale del cinema all'aperto continua, sempre a partire dal 7 luglio, nel meraviglioso e suggestivo Parco Raggio del Comune di Pontenure (Pc). Sotto gli alberi centenari la rassegna curata da Sandro Nardi e Claudia Praolini si arricchisce di spunti musicali valorizzati e resi attuali dai documentari sulla storia di grandi autori italiani e internazionali: Vinicio Capossela e Demetrio Stratos  sono i protagonisti (cinematografici) di queste serate. In tale occasione è possibile - alla fine dei film - conversare e approfondire ogni curiosità con i registi dei documentari.

 

Altrettanto suggestive le proiezioni organizzate in collaborazione con il Comune di Soliera (Mo) e la Fondazione Campori nel Cortile del Castello Campori dal 14 luglio. Qui gli argomenti della rassegna sono strettamente legati al territorio e alla storie che prendono vita proprio nel microcosmo della bassa reggiana. Inoltre il 28 luglio è possibile vedere L'isola dei sordobimbi (di Stefano Cattini) candidato al David di Donatello 2010.

 

Il 19 luglio Estate Doc 2010 sbarca a Sala Baganza (Pr), per una parte del cartellone curata da Sandro Nardi e Giovanna Poldi Allai. In questa sede si partirà con la proiezione di Ho fatto un sogno, nuovo videoclip di Vasco Rossi.

 

Sono tre le serate di Estate Doc organizzate in collaborazione con la Biblioteca A. Loria e con la Videoteca del Comune di Carpi (Mo) dal 23 luglio, durante le quali è possibile vedere anche una raccolta di cortometraggi documentari realizzati dagli studenti di un workshop cinematografico e dialogare con i registi al termine delle proiezioni. Il 23 luglio, giornata d'apertura della tappa carpigiana di Estate Doc, sarà presente anche il Coro delle Mondine di Novi, mentre il 5 agosto al termine della proiezione avrà luogo il concerto Jazz del gruppo Gianni Cazzola 4Tet in collaborazione con Cookies kitchen&bar.

 

Per la chiusura della rassegna si torna in provincia di Rimini, questa volta a Santarcangelo di Romagna. Negli spazi dell'associazione Garrincha, allo Sferisterio di piazzetta Nicoletti, dal 28 luglio al primo settembre, Estate Doc propone film documentari e corti d'animazione, per una rassegna curata da Vulmaro Doronzo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -