Rimini, alla Sagra Malatestiana la Swedish Radio Symphony Orchestra

Rimini, alla Sagra Malatestiana la Swedish Radio Symphony Orchestra

RIMINI - Alla 60° Sagra Musicale Malatestiana di Rimini è di scena domenica 13 settembre 2009, all'Auditorium Palacongressi (via della Fiera, 52), alle ore 21, la Swedish Radio Symphony Orchestra diretta da Daniel Harding. In programma Lieder di Strauss (solista il soprano Luisa Milne) e la Sinfonia n. 1 Titano di Mahler. La serata è realizzata con il contributo di Rimini Fiera.


Richard Strauss rimase legato alla forma del Lied per tutto l'arco della sua carriera, componendo il primo all'età di sei anni  nel dicembre del 1870 fino all'ultimo "Malven" che risale al 23 novembre 1948, pochi mesi prima della scomparsa del musicista. Nella serata riminese verranno eseguiti Zueignung e Allerseen, due degli otto Lette Blätter del dimenticato poeta Hermann von Giln zu Rosenegg, musicati come opera 10 nel 1882-83, Cäcilie e Morgen! pensati per le caratteristiche epsressive della moglie di Strauss, la soprano Pauline de Ahna, la languida Freundliche Vision del 1900 su testo del poeta Otto Julius Bierbaum e Befreit, commovente canzone d'amore dell'inquieto poeta Richard Dehmel.


Mahler diresse la Sinfonia in re maggiore per la prima volta il 20 novembre 1889 a Budapest con l'Orchestra della Società Filarmonica. La Sinfonia fu modificata successivamente in diverse varianti fino alla versione definitiva pubblicata nel 1899.

Fondata nel 1965, la Swedish Radio Symphony Orchestra si è sviluppata sotto la guida di Sergiu Celibidache (1965-1971) che l'ha portata a compiere numerose tournée internazionali di grande successo. Celibidache è stato poi sostituito da Herbert Blomstedt, che ha diretto l'orchestra dal 1977 al 1982. Nel 1984 ha assunto la guida dell'Orchestra il 25enne Esa-Pekka Salonen, sostituito, dieci anni dopo, dal Russo Yevgeny Svetlanov. Fra il 2000 e il 2006 l'austriaco Manfred Honeck ha fatto esercitare l'orchestra sulle opere della tradizione viennese e del periodo classico. Oggi il direttore musicale è l'inglese Daniel Harding. La sua programmazione riflette un atteggiamento libero nei confronti della tradizione, che lo porta ad unire il nuovo con il vecchio. E ha continuato ad eseguire e commissionare musica nuova svedese. La cura dei tesori della musica svedese e la promozione attraverso l'esecuzione musicale di queste nuove opere sono un'operazione che rende la SRSO orgogliosa del suo operato. Una figura importante a questo proposito è Stig Westerberg, che ha diretto oltre cento premières svedesi fra 1958 e 1983. La tournée è una parte importante delle attività dell'orchestra. Nel 2003 la SRSO ha partecipato ai BBC Proms a Londra. Nel 2004 ha suonato al Musikverein di Vienna al Festival di Pasqua, mentre nel 2005 ha partecipato al Festival delle Notti Bianche a San Pietroburgo e ha effettuato un'importante tournée in Spagna. Lo scorso anno la SRSO è stata la prima orchestra svedese a visitare Abu Dhabi e in gennaio di questo anno hanno fatto un'apparizione di successo con Daniel Harding al Festival di Musica nelle Isole Canarie.

Daniel Harding è uno dei più interessanti direttori della nuova generazione. Assistente di Sir Simon Rattle alla City of Birmingham Symphony Orchestra, ha debuttato con questa formazione nel 1994 ottenendo il premio per il "Best Debut" della Royal Philharmonic Society. È stato assistente di Claudio Abbado nel corso della stagione 1995-96 e nel 1996 ha tenuto il suo primo concerto a capo dei Berliner Philharmoniker al Festival di Berlino. Nel 1996 è stato il più giovane direttore a salire sul podio dei BBC Proms dove è tornato nel 1998 con l'Ensemble Scharoun e nel 2000 in veste di direttore musicale della Deutsche Kammerphilharmonie Bremen. Nella stagione 2003-04 è stato nominato direttore principale della Mahler Chamber Orchestra. In precedenza è stato direttore principale della Trondheim Symphony in Norvegia (1997-2000) e direttore ospite principale della Norrköping Symphony in Svezia (1997-2003). Recentemente è stato nominato principale direttore ospite della London Symphony Orchestra, impegno che ha assunto a partire dalla stagione 2006-2007, e direttore musicale dell'Orchestra Sinfonica della Radio Svedese a partire dal gennaio del 2007. È regolarmente invitato a dirigere la Staatskappelle Dreden, che nel 2003 ha diretto al Festival di Salisburgo, la Gewandhaus di Lipsia, la Filarmonica di Rotterdam e l'Orchestra della Radio di Francoforte. Ha inoltre diretto le Filarmoniche di Berlino e Monaco l'Orchestre National de Lyon, la Oslo Philharmonic, la London Philharmonic, la Royal Stockholm Philharmonic, l'Orchestra di Santa Cecilia, l'Orchestra of the Age of Enlightenment e l'Orchestre des Champs- Elysées. Negli Stati Uniti e in Canada si è esibito a capo della Philadelphia Orchestra, della Los Angeles Philharmonic e delle orchestre sinfoniche di Atlanta, Baltimora, Houston e Toronto. Nella scorsa stagione ha debuttato con i Wiener Philharmoniker dirigendo la Decima Sinfonia di Mahler per poi dirigerli nella Passione secondo Matteo. Il suo repertorio operistico comprende nuove produzioni del Così fan tutte con la regia di Patrice Chéreau, Don Giovanni con la regia di Peter Brook, The Turn of the Screw con la regia di Luc Bondy, La Traviata con la regia di Peter Mussbach ed Evgenij Onegin con la regia di Irina Brook, tutte messe in scena al festival di Aix-en-Provence, e la Jenufa messa in scena da Katie Mitchell alla Welsh National Opera. Recentemente ha debuttato al Covent Garden con The Turn of the Screw, regia di Deborah Warner, e all'Opera di Stato Bavarese con Die Entfuhrung aus dem serail.

Il soprano scozzese Lisa Milne ha studiato alla Royal Scottish Academy of Music and Drama. Si è esibita al Metropolitan Opera di New York nel ruolo di Pamina in Die Zauberflöte e come Susanna ne Le nozze di Figaro. Al Glyndebourne Festival i ruoli interpretati sono stati quelli di Pamina, Rodelinda e Theodora nelle omonime opere di G. F. Händel, Marzelline nel Fidelio e Micaela nella Carmen. Alla English National Opera ha ricoperto il ruolo di Contessa Almaviva (Le nozze di Figaro), il ruolo da protagonista in Alcina, Ännchen (Il franco cacciatore) e Anne Trulove (La carriera di un libertino). Alla Welsh National Opera ha dato la voce a Servilia (La clemenza di Tito) ed ha interpretato il ruolo di Sian nella prima mondiale dell'opera The Sacrifice di James MacMillan. Alla Scottish Opera è stata la protagonista di Semele, Adèle (Die Fledermaus), Adina (L'Elisir d'Amore), Zerlina (Don Giovanni), Susanna, Ilia (Idomeno) e Despina (Così fan tutte). Altri impegni l'hanno vista come Marzelline in tournée al Salzburg Festival, Gretel (Hänsel und Gretel) alla Stuttgart Opera, Ilia alla Royal Danish Opera, di nuovo nel ruolo di Marzelline a Dallas e Atalanta nel Serse di G.F. Händel al Göttingen Handel Festival.


In concerto, i suoi impegni sono stati la Marzelline con la Boston Symphony Orchestra e James Levine; la Quarta Sinfonia di Mahler, La Creazione di Haydn con la Berlin Philharmonic e Sir Simon Rattle e la Nona Sinfonia di Beethoven con la City of Birmingham Symphony Orchestra e il direttore Sakari Oramo. È ospite frequente sia all'Edinburgh Festival sia alle BBC Proms ed è regolarmente accompagnata da grandi orchestre.

I biglietti per il concerto possono essere acquistati in prevendita presso il Teatro Ermete Novelli (via Cappellini, 3) dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle ore 14 o sul circuito www.vivaticket.it. Nel giorno del concerto la biglietteria dell'Auditorium apre alle ore 17.
Per informazioni: Istituzione Musica Teatro Eventi - Comune di Rimini
via Gambalunga, 27 Tel. 0541 704294 - 704293
sagramalatestiana@comune.rimini.it
www.sagramusicalemalatestiana.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -