Rimini: annullato lo spettacolo 'Antonio e Cleopatra'

Rimini: annullato lo spettacolo 'Antonio e Cleopatra'

RIMINI - Lo spettacolo Antonio e Cleopatra alle corse di Roberto Cavosi con Annamaria Guarnieri e Luciano Virgilio per la regia di Andrée Ruth Shammah, in programma giovedì 25 marzo alle ore 21, al Teatro Ermete Novelli (Turno D - Altri Percorsi, in abbonamento) viene annullato per motivi di salute di uno degli interpreti.

 

In sostituzione il Teatro Novelli ospita, lunedì 29 marzo, sempre alle ore 21, E pensare che c'era il pensiero di Giorgio Gaber e Sandro Luporini, con Maddalena Crippa. Dopo le fortunate esperienze di SBOOM e A SUD DELL'ALMA, Maddalena Crippa torna al teatro-canzone e questa volta dalla porta principale, confrontandosi con uno spettacolo culto per molte generazioni: E PENSARE CHE C'ERA IL PENSIERO, nato dal genio di Giorgio Gaber e Sandro Luporini. Un titolo che segna, insieme ad altri grandi titoli gaberiani, un preciso spartiacque sul fare e pensare teatro e che rappresenta forse il punto più alto della loro opera.

 

"Dal primo istante - sottolinea Maddalena Crippa - mi è stato chiaro che, in quanto donna, non avrei mai potuto, soprattutto non avrei mai voluto, "rifare" Gaber. Credo che ogni grande artista sia irripetibile ed inimitabile. Gaber, insieme a Luporini, ha davvero inventato un nuovo modo di abitare il palcoscenico e la canzone, rinnovando l'unione tra parola e musica, riflettendo, interrogandosi, scendendo nel privato o aprendosi al sociale, stando nel presente, riuscendo spesso a decifrarlo e persino ad anticiparlo, mettendosi in gioco in prima persona in una costante ricerca. Proprio nell'onestà di questa "ricerca", a tratti perfino corrosiva, e nel bisogno di condividerla, sta il punto di contatto con me, con tutti noi, con l'oggi. Vale la pena di riascoltare le sue parole, specie in un momento tanto buio sia per la cultura che per le coscienze. Sono felice e orgogliosa che il destino mi abbia riservato una simile opportunità." Prevendite aperte al Teatro Ermete Novelli (tel. 0541/24152) da lunedì a sabato dalle ore 10 alle ore 14.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -