Rimini, approvato il piano spiaggia: nuove regole per bagni e ombrelloni

Rimini, approvato il piano spiaggia: nuove regole per bagni e ombrelloni

Rimini, approvato il piano spiaggia: nuove regole per bagni e ombrelloni

RIMINI - Il Consiglio comunale di Rimini approva il piano spiaggia, una delle delibere fondamentali del mandato in scadenza del sindaco Alberto Ravaioli. Nella variante spicca il tema delle autorizzazioni paesaggistiche: per chi non le ottiene niente titolo edilizio. In ballo ci sono circa 400 pratiche urbanistiche di intervento sull'arenile tra bagnini e chioschisti che, secondo i piani della Giunta, dovranno essere chiuse entro Pasqua.

 

Per i permessi ambientali servono l'ok di Comune e Sovrintendenza, 'pena' il rischio dei sequestri della magistratura che la scorsa estate avevano interessato diversi stabilimenti riminesi. Dopo l'astensione del Psi in commissione, ieri sera in Consiglio hanno votato contro i consiglieri di Sinistra Ecologia Liberta' e il 'dissidente' del Pd Fabio Pazzaglia, candidato sindaco alle amministrative per la stessa Sel. Tra le nuove misure introdotte nel piano, si insiste sull'introduzione, accanto a quella ordinaria, della 'manutenzione straordinaria' per consentire l'introduzione di indici di qualita' nella fascia ombreggiata (18 metri quadrati per ogni ombrellone nella zona di Rimini Nord, 12 a Rimini Sud, 11 nelle macrozone, 9-12 a Marebello, Rivazzurra, Miramare).

 

"Gli interventi tesi a migliorare l'offerta in qualita' e servizi, come per l'installazione di gazebo, ombreggi, camminamenti e fioriere, saranno attuabili previo rilascio del titolo autorizzativo edilizio", rimarca oggi l'amministrazione in una nota. Il nuovo piano amplia la fascia del libero transito sulla battigia (passa da 15 a 20 metri a Rimini Sud, invariata a cinque metri a Rimini Nord) ponendo il divieto d'installazione di ombrelloni nella fascia di almeno 15 metri denominata C2, innalza le barriere antisabbia invernali (barriere frangivento) da un metro e 30 a un metro e cinquanta mantenendo l'obbligo di predisporre l'accesso in spiaggia, mantiene inalterate tutte le prerogative gia' previste per le spiagge libere.

 

Tra le novita' introdotte la possibilita' nella zona di Rimini Nord di realizzare passerelle di collegamento tra la battigia e le scogliere e la possibilita' di utilizzo di materiali idonei per ipovedenti dotati di simbologia "loges". Gli edifici non destinati ad attivita' balneare (specie a Rimini Nord) sono esclusi dal piano dell'arenile per essere inseriti nella normativa del Prg, mentre i collegamenti pedonali tra i bagni che corrono paralleli alla battigia sono tolti dal conteggio delle  superfici pavimentate stagionali consentite. Inoltre, per lo sviluppo della ecosostenibilita' degli stabilimenti, c'e' l'obbligo di recupero delle acque delle docce ("acque grigie") per essere cosi' riutilizzate nelle annaffiature e nei servizi igienici.

 

Il nuovo piano dell'arenile consente pure la realizzazione di "progetti-pilota" innovativi che, dice il Comune, se compatibili possono essere approvati dal Consiglio comunale anche in deroga al piano stesso. Soddisfatto il vice sindaco Antonio Gamberini: "Abbiamo migliorato gli strumenti a disposizione dei nostri operatori di spiaggia per il raggiungimento di piu' elevati obiettivi di qualita' e di innovazione. Un obiettivo tanto piu' importante e significativo stante la fase di transizione imposta dalla direttiva europea e dalla legge che fissa nel 2015 il tempo ultimo per la definizione  delle nuove norme sul rilascio delle concessioni".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arenile riminese, evidenzia Gamberini, "non puo' e non deve rimanere fermo: al contrario, gia' a partire dalla prossima stagione balneare, gli operatori avranno a disposizione norme e strumenti piu' dinamici ed efficaci". (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -