Rimini, arriva all'inaugurazione la nuova ala con 40 sale del museo archeologico

Rimini, arriva all'inaugurazione la nuova ala con 40 sale del museo archeologico

Rimini, arriva all'inaugurazione la nuova ala con 40 sale del museo archeologico

RIMINI - Oltre 40 sale e 2.000 metri quadrati di reperti inediti per ripercorrere la storia di Rimini dalla preistoria al tardoantico. Sara' inaugurata il 25 giugno, in occasione del 12esimo Festival del mondo antico, la nuova ala archeologica del Museo della Citta' di Rimini. Il percorso e' stato presentato alla stampa: allestito in ordine cronologico, parte dai fossili e dai primi manufatti umani risalenti a 800 mila anni fa. Nella sezione villanoviana, invece, ci sono le ceramiche, gli oggetti in bronzo e le fibbie d'ambra provenienti da una tomba ritrovata a Verucchio.

 

E poi i reperti etruschi ma soprattutto la Rimini romana inclusi il piu' antico mosaico del territorio, recuperato in via Castelfidardo, e quelli del primo secolo dopo Cristo. Ma non e' finita: un nuovo settore, dedicato all'epoca tardo antica, e' in allestimento al piano superiore, cosi' come altri reperti sono in arrivo dagli scavi in corso. Senza dimenticare quelli che si prevede vengano alla luce

durante i lavori di ampliamento dell'autostrada A14. Tutto materiale inedito, custodito per piu' di un secolo nel deposito del vecchio museo.

 

"Per il Comune e' stato un investimento molto importante, finanziato nei bilanci degli ultimi sei anni. In tutto la nuova ala e' costata 35 milioni di euro, finanziati in parte anche dalla Soprintendenza", spiega l'assessore comunale alla Cultura Antonella Beltrami. "Sono trent'anni che lavoriamo all'ala archeologica, progettata sin dalla prima apertura del museo negli anni '90", ha ricordato il direttore del Museo della Citta' Pier Luigi Foschi. (Dire)

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di rob
    rob

    Perfetto, adesso ricostruzione teatro galli e ripristino del fossato di castel sismondo

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -