Rimini, assalta banca e dimentica le chiavi dell'auto: arrestato

Rimini, assalta banca e dimentica le chiavi dell'auto: arrestato

Rimini, assalta banca e dimentica le chiavi dell'auto: arrestato

RIMINI -  Con un coltello aveva rapinato la cassa di Risparmio di Forlì di via Rimembranze, facendosi consegnare circa 3.900 euro. Ma ha commesso un incredibile errore: quello di dimenticare nella cassetta di sicurezza dell'istituto di credito le chiavi dell'auto, che aveva parcheggiato a poche centinaia di metri di distanza, fingendo alla Polizia di esser stato vittima del furto della vettura. Così un 34enne di Enna, C.P., è stato arrestato dalla Squadra Mobile.

 

Il colpo è stato messo a segno venerdì mattina, circa all'orario di chiusura. Il rapinatore, prima di entrare in azione, si è avvolto i polpastrelli con del nastro adesivo per evitare di lasciare delle impronte digitali. Mentre stava per entrare è suonato il metal detector, poiché aveva dimenticato in tasca le chiavi dell'auto. Dopo averle sistemate nella cassetta di sicurezza insieme ad un orologio, l'individuo ha minacciato i tre impiegati con un coltello e si è fatto consegnare 3.900 euro.

 

Dopo il colpo, dopo essersi ricordato di aver lasciato nella cassetta le chiavi dell'auto, è andato in panico. Prima si è cambiato i vestiti, poi si è recato dal barbiere per farsi tagliare i capelli e la barba. Quindi ha chiamato la Polizia simulando di esser stato derubato dalla vettura. Ma gli inquirenti, grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, avevano già intuito di aver a che fare col rapinatore. Convocato in Questura, si è fatto prendere ancora una volta dall'agitazione.

 

Gli agenti, coordinati dal dirigente Luciano Baglioni lo hanno perquisito, trovandolo in possesso del bottino. A quel punto sono scattate le manette. In banca gli operatori della Scientifica avevano anche repertato alcune impronte digitali, che sono risultate del bandito.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -