Rimini, attesi 80mila casi di influenza

Rimini, attesi 80mila casi di influenza

Rimini, attesi 80mila casi di influenza

RIMINI - "Al momento i casi di influenza sono circa 15 mila, ma ci attendiamo che si arrivi tra un paio di settimane ad 80 mila, un quarto della popolazione della provincia". Il direttore del dipartimento di Salute pubblica dell'Ausl riminese, Francesco Toni, martedì stima la portata dell'influenza in arrivo sul territorio. I ceppi presenti sono tre: il virus P, quello Ah3n3 e quello Ah1n1. Quest'ultimo pare non spaventare piu' nessuno.

 

"Il virus Ah1n1 e' stato declassato - dice Toni a Radio Icaro- da possibile causa di pandemia a normale influenza. I casi piu' gravi continuano ad essere monitorati ma al momento a Rimini se ne sono verificati solo due. I pazienti, affetti anche da altre patologie, sono ricoverati ed in condizioni stazionarie". Quest'anno che virus ci si attende? "Si tratta di un virus classico capace di produrre febbre molto alta, anche oltre 39. Spesso- prosegue Toni- interessa i polmoni, con

una tosse fastidiosa che puo' continuare anche dopo la scomparsa della febbre. Per questo consigliamo 4 o 5 giorni di riposo per evitare il sorgere di bronchiti o broncopolmoniti".

 

Si conclude con il capitolo vaccini: con 70 mila dosi distribuite gratuitamente dall'Ausl locale ai medici di base, ormai sono esauriti. "Ne restano ancora poche dosi. Visto che il picco del contagio dovrebbe tardare ancora un paio di settimane, invitiamo le categorie a rischio di contattare l'Ausl allo 0541-707290", conclude il direttore del dipartimento di Salute pubblica. (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -