Rimini, aumenta il numero di promossi nelle scuole superiori

Rimini, aumenta il numero di promossi nelle scuole superiori

Rimini, aumenta il numero di promossi nelle scuole superiori

RIMINI - L'Osservatorio scolastico della Provincia di Rimini ha elaborato i dati inerenti gli esiti della stagione scolastica 2009/2010 per le scuole medie superiori. Sono 37mila gli studenti che, dalle elementari agli istituti superiori, hanno concluso lo scorso anno scolastico. Di questi sono stati promossi il 99,8% frequentanti le scuole elementari, il 97% delle scuole medie, il 70,2% degli istituti superiori. Sono 2828 quelli che hanno conseguito la licenza media.

 

Di questi, il 53% con un voto inferiore ad 8/10. Il 47% dei licenziati con una votazione pari a 6 si indirizzerà il prossimo anno scolastico ad un Istituto professionale. Gli studenti che hanno ottenuto la maturità sono stati 2.015 (il 48% nei Licei, il 39% negli Istituti Tecnici e il 13% negli Istituti Professionali). Il voto medio con cui sono stati ottenuti i diplomi di maturità è di 76,3 un dato in linea con quelli degli ultimi 2 anni. In particolare, nei Licei il voto medio è stato di 78,2 (circa il 45% degli studenti dei Licei si diploma con una votazione maggiore o uguale a 80/100), negli istituti tecnici 75,7, negli Istituti Professionali 72,1 (si rileva tuttavia che un'ampia fascia di studenti, quasi il 50%, si diploma con una votazione inferiore a 70/100).

 

Rispetto ai due anni scolastici precedenti, nelle scuole secondarie di secondo grado, si registra un aumento (+3%) degli alunni promossi, mentre rimane costante la percentuale dei bocciati. Questo dato è dovuto soprattutto ai Licei, dove sono in crescita costante i promossi (+7,5% di promossi rispetto due anni fa), mentre gli Istituti Professionali, nello stesso intervallo, fanno segnalare una lieve diminuzione del 2,8%. In totale, negli istituti secondari, sono 1.505 gli studenti bocciati (11,6%), mentre i ragazzi che dovranno continuare a studiare durante l'estate sono 2.375 (18,2%). Di questi  il 45,9%  studiano in un Istituto Tecnico, 21,3% in un Istituto Professionale e 32,8% in un Liceo.

 

Gli studenti che abbandonano gli studi tra il 1° ed il 2° anno degli istituti superiori sono l'8% circa del totale. Di essi, la la grande maggioranza (corrispondente al 5% del totale degli alunni) si rivolge alla formazione professionale per il conseguimento di una qualifica entro il 18° anno di età. "I dati statistici evidenziano un anno scolastico con esiti positivi - ha affermato l'Assessore alla Scuola della Provincia di Rimini, Meris Soldati -. Al di là dei numeri, va ribadito che l'impegno della Provincia di Rimini è  quello di garantire a tutti, sottolineo tutti, i ragazzi, anche quelli fuorisciti dai percorsi scolastici, la possibilità di acquisire i necessari presupposti culturali, formativi ed educativi".

 

"Per questo l'analisi dei percorsi intrapresi da chi fuoriesce dagli istituti superiori sostiene l'individuazione delle migliori azioni e dei servizi più efficaci - ha aggiunto Soldati -. Le analisi ci aiutano a individuare quali azioni attivare per prevenire la dispersione scolastica, anche attraverso l'integrazione tra scuola e formazione professionale, con l'intento che ogni ragazzo abbia l'opportunità di ottenere un diploma di qualifica, utile per l'ingresso nel mercato del lavoro con le adeguate competenze e poternzialità. L'orientamento scolastico è l'altro grande strumento su cui stiamo puntando. Favorire la conoscenza dei diversi percorsi educativi aiuta nella scelta scolastica e previene l'abbandono".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -