Rimini, ballottaggio. Gnassi è il nuovo sindaco con il 53,4% dei voti

Rimini, ballottaggio. Gnassi è il nuovo sindaco con il 53,4% dei voti

Rimini, ballottaggio. Gnassi è il nuovo sindaco con il 53,4% dei voti

RIMINI - Andrea Gnassi è il nuovo sindaco di Rimini. Succede ad Alberto Ravaioli, sindaco di centro-sinistra per dieci anni. La città resta quindi nelle mani del centro-sinistra, nessun ribaltone in Riviera. Gnassi ha vinto con il 53,46% dei voti, pari a 36.335 voti assoluti. A comporre la sua maggioranza, in Consiglio comunale, sarà il Pd (16 seggi), Italia dei Valori (1 seggio), Rimini per Rimini (1 seggio), Federazione della Sinistra (1 seggio).

 

Gioenzo Renzi, invece, si ferma a 31.623 voti, pari al 46,53% delle preferenze. In Consiglio, come opposizione, porta a 7 consiglieri del PdL e uno della Lega Nord. Rispetto al primo turno, il neo-sindaco ha allungato decisamente rispetto a Renzi: mentre la differenza tra i due, al primo turno, era solo di 3,2% voti, al secondo il divario si è portato quasi al 7%, vale a dire è raddoppiato. I motivi di questo aumento è stato il frazionamento del centro-sinistra al primo turno, che al primo turno aveva "sottratto" voti a Gnassi, ma anche la scelta degli elettori del Movimento 5 Stelle, che in parte, oltre all'astensionismo, avrebbero optato per il candidato del centro-sinistra. Un'analisi dettagliata dei flussi elettorali individuerà questi movimenti.

 

Completano il Consiglio comunale, nelle fila dell'opposizione, Fabio Pazzaglia, candidato sindaco di Sel, e Luigi Camporesi, candidato sindaco del Movimento 5 stelle.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -