Rimini, basket LegaDue. L'Immobiliare Spiga fa visita a Veroli

Rimini, basket LegaDue. L'Immobiliare Spiga fa visita a Veroli

Rimini, basket LegaDue. L'Immobiliare Spiga fa visita a Veroli

RIMINI - Altro anticipo vibrante nel prima serata del venerdì di Rai Sport 1 (ore 20.45): la Prima Veroli, attardata in classifica con sole due vittorie, rispetto alle ambizioni iniziali, e già 2 sconfitte in casa su 3 gare (con Venezia e Udine, unica vinta con Forlì) non può perdere altro terreno ma l'avversario è di rango: l'Immobiliare Spiga, una delle rivelazioni di inizio stagione, bene amalgamata da Caja, ma senza Roderick ko per più di un mese

 

Il tema sarà il talento di Veroli, che in tutte le voci statistiche offensive ha ottimi numeri, e l'organizzazione dei Crabs, che, nelle statistiche di sacrificio - rimbalzi e recuperate -  non hanno rivali oltre ad un'identità difensiva marchio di fabbrica.

 

Le novità - Sconnie Penn, fuoriclasse che ha recitato su palcoscenici a cinque stelle, Eurolega compresa, sarà al suo secondo incontro e quindi Cavina auspica più inserito nel gioco della sua squadra. Per i Crabs, debutto di un altro giovane della scuderia Capicchioni: Aleksandar Ugrinovski, scuola Cibona Zagabria, spesso avversario nelle nazionali giovanili del suo attuale compagno in Riviera Tomassini,ha giocato l'anno scorso in Bulgaria al Rilski Sportisti Samokov e in Macedonia al Vardar e disputato la preseason di quest'anno coi campioni d'Italia della MPS Siena. Che sia un' altra sorpresa di Rimini?

 

La curiosità - Il romagnolo di Castel San Pietro Demis Cavina è lo spauracchio dei Crabs Rimini contro i quali è imbattuto da ben 4 anni e 1 mese e nelle ultime tre stagioni vanta un 6-0 (4 vittorie quando era a Sassari, 2 con Udine) che dice tutto 

 

Le ultime dai campi - Nella Prima Veroli, assente Damino Brigo e in dubbio Tony Binetti,  si deciderà all'ultimo. Nell'Immobiliare Spiga Rimini assente annunciato Roderick, esordio di Ugrinovski, rientra capitan Scarone

  

Le parole dei protagonisti - In casa Prima Veroli, il neo arrivato Scoonie Penn incrocerà un suo ex compagno:"Dusan Vukcevic per prima cosa è in  grande uomo, uomo spogliatoio che capisce perfettamente questo gioco,grande tiratore da 3 punti...di striscia ed nei finali in volata!!Ottima persona fuori dal campo, gran giocatore dentro il campo, esperienza e talento assoluto per questo livello di gioco. Basta sapere che c'è lui dall'altra parte per capire che Rimini è un avversario duro". Coach Cavina analizza il momento: "E' stata una settimana corta vissuta con una concentrazione totale nell'inserire al meglio Penn e nel lavorare sulle cose che in questo momento ci stanno riuscendo di meno focalizzando il tutto sull'aspetto difensivo. Ci sono dei giocatori acciaccati, Brigo si è fermato e non sarà della partita mentre Binetti è ancora in forse, ma credo che questa settimana nonostante qualche problema fisico di qualche giocatore abbiamo messo l'intensità giusta in allenamento.Rimini gioca un'ottima pallacanestro efficace per le caratteristiche dei singoli con 3 giocatori chiave come Scarone, Lollis, e Vukcevic che grazie al loro talento e alla loro esperienza riescono a trascinare anche gli altri". Sul versante romagnolo ecco il Caja-pensiero. "Partita impegnativa,  avversario insidioso, la classifica in rapporto alle loro potenzialità è bugiarda, ma le difficoltà sono normali all'inizio dopo che hai cambiato rispetto all'anno prima Poi, Penn, che ho allenato a Roma con piacere, avrà una settimana in più di lavoro e di conoscenza con i compagni e sicuramente questo si vedrà sul piano del loro gioco e di una miglior quadratura. Scoonie è un ottimo ragazzo, tecnicamente sa attaccare il canestro ma non in senso fine a se stesso, ma per creare vantaggi ai compagni, molto abile nei giochi 2 c 2 sul pick-roll, ma con una doppia dimensione che lo rende anche pericoloso al tiro. Noi dovremo cercare di far leva sulla sua condizione fisica magari non ottimale essendo arrivato da un paio di settimane. Noi avremo Scarone finalmente con qualche allenamento nelle gambe, Ugrinovski nei dieci, anche se ha fatto solo un allenamento e mezzo con noi. Vedremo, nel corso della gara, se utilizzarlo. Il tema della nostra partita dovrà essere quello di grande attenzione  difensiva, cercando di limitare gli errori per evitare che loro prendano fiducia e si sblocchino da una possibile situazione di tensione: esaltandosi, rischieremmo di trovarci a che fare con tutto il loro reale potenziale. Oltre a questo dovremo avere accortezza nei ritmi, cercando di controllare e alternare, senza lasciargli in mano il loro volume di giri preferito". Giovanni Tomassini è in forte crescita e domani avrà un avversario di nome Penn, per lui giovane ragazzo italiano un altro esame. "Sicuramente una partita difficile. Veroli è una delle migliori squadre del campionato, ma è partita male, anche a causa di un calendario durissimo, e avrà voglia di riscatto davanti al proprio pubblico. Cavina da anni è uno dei migliori allenatori del campionato. Scoonie Penn un giocatore da Eurolega, Jackson uno dei primi marcatori del campionato, Brkic il miglior italiano dello scorso anno, Rosselli e Gatto due grandi giocatori. Insomma, uno squadrone. Dopo Crispin e Clark, domani mi toccheranno Penn o Jackson? Con il rientro di Scarone e la presenza di Ugrinoski è probabile che giocherò parecchi minuti da guardia, trovandomi di fronte l'uno o l'altro, entrambi bruttissimi clienti... A proposito di Ugrinoski: l'ho incontrato diverse volte in passato con le Nazionali giovanili. E' un giocatore di talento che potrà darci una grossa mano"

 

I Numeri - Prima Veroli-Immobiliare Spiga Rimini attraverso i numeri da una fotografia abbastanza esatta del diverso momento delle due squadre. Con la squadra di Caja con alcune individualità di spicco in voci importanti, come rimbalzi e recuperate. Partendo dalla classifica realizzatori, il migliore è Jackson quarto, ad un passo dal podio di Legadue, con 19.4 a gara, Roderick è 11mo con 16.8 a gara, Vukcevic 15mo con 16 a gara, poi Veroli piazza Brkic solo al 33mo posto con 14 a gara. In valutazione, e qui si comincia a capire cosa perde Rimini senza il suo Usa, Roderick è quarto, poi Lollis ottavo in Legadue con 20.2 a gara, per Veroli il primo nome è Jackson 12mo con 18.2 a gara. Nel tiro da due, ancora Roderick primo in Legadue con un eccellente 70.5%, Jackson è settimo con un buon 66.6%, Brkic bene al nono posto con 50%, Lollis 25mo con 52.9%. Nel tiro da tre, il migliore dei due team è a sorpresa Tomassini, in grande crescita, con il 44.4%, Jackson è 16mo ma il suo 40% resta ottimo per il numero di tiri tentati più elevato, al 20mo posto Binetti e Rosselli con 38.87%, un altro italiano per Rimini è Gurini 26mo con 36.3%. Nel totale tiri, sarebbe Roderick il più preciso, primo in Legadue con 68.3 , poi viene Jackson nono in Legadue con 53.8% e Lollis 15mo con 52.1%. Nei tiri liberi, impressionante Veroli che ha tre giocatori nei primi quattro di Legadue: Jackson primo con 26/28 pari al 92.8%, Rosselli terzo con 25/27 pari al 92.7%, Gatto quarto con 24/26 pari la 92.3%.! I Crabs invece latitano: Vukcevic 29mo con 77.1%, Roderick 32mo con 73.6% e Lollis 36mo con 71.4% . Nelle stoppate nessun grande specialista: 17mo Lollis con 0.5 a gara, 23mo Rosselli con 0.4 a gara. Nei rimbalzi difensivi, Lollis quarto in Legadue con 6 a gara, Filloy settimo con 5.8 a gara, Veroli indietro con Brkic 28mo  con 3.7 a gara e Gatto 30mo con 3.5 a gara. Nei rimbalzi offensivi  giganteggia Lollis re con 4.4 a gara, gli fa da ottima spalla Filloy quinto con 3.4 a gara, per Veroli solo Kavaliauskas si nota con 1.7 a gara, 26mo. Nel totale rimbalzi, la coppia Lollis-Filloy emerge padrona: il 37enne USA primo assoluto in Legadue con 10.5, l'argentino quinto con 9.2 a gara, Veroli piazza solo 38mo Brkic con 4.7 a gara.  Negli assist, Scarone è ancora il più ficcante, ottavo in Legadue  con 3.2 a gara, Veroli ha solo Jackson attivo ma a distanza, 33mo con 1.7 a gara: ma ora c'è Penn...Nelle palle perse, risparmiose entrambe che non hanno giocatori particolarmente disattenti: Vukcevic 21mo con 2.86,  Scarone 23mo con 2.86 a gara, Gatto 32mo a gara con 2.4 a gara. Nelle palle recuperate, Rimini piazza 3 giocatori nei primi 5 di Legadue, 5 nei primi dieci, uno dei segreti della squadra di Caja è questo: il grande assente Roderick è primo in Legadue con 3.5 a gara, surrogato bene da Lollis che è secondo con 3.2 a gare, Scarone al quarto posto con 3 a gara, Gurini settimo con 2.5 e Vukcevic nono con 2.9, Rosselli 17mo con 2.1 a gara, Jackson 21mo con 2 a gara.  Nei falli subiti, Brkic il più pericoloso per le difese avversarie ottavo in Legadue con 5.2 a gara, per i Crabs Vukcevic  16mo con 4.7 a gara.  Passando alle statistiche di squadra, la sintesi è che Veroli emerge in quelle del talento e Rimini n quelle del sacrificio. Nei punti segnati, la Prima  è terza assoluta con 83.1 a gara, Rimini l'Immobiliare Spiga sesta con 77.2 a gara. Nei punti subiti, Rimini ha la quarta difesa meno perforata del campionato con 71 a gara, Veroli ha la più perforata, fatto insolito per una squadra di Cavina, con 87 subiti a gara. In valutazione,  Rimini  brillante quarto posto ocn 92.9 a gara, Veroli,  dimostrazione che il talento c'è e il problema è di equilibrio e difensivo, è comunque sesta con 90.7 a gara.  Nel tiro da due, Veroli domina, prima in Legadue con un ottimo 57.5%, Rimini è nona con 50.8%. Nel tiro da tre, ancora la squadra di Cavina più precisa, settima con 35.1, quella di Caja nona con 34.4%. Nel totale tiri, Prima Veroli premiata dal terzo posto assoluto con 49.2%, Crabs decimi con 45.2%,. Nei tiri liberi, la Prima Veroli è una macchina di precisione, regina di Legadue con 82.5%, Crabs dodicesimi con 72.7%. Nelle stoppate, 11ma Rimini con 1.5 a gara, 15ma Veroli con 1.1 a gara. Nei rimbalzi difensivi, quarta Rimini e penultima Veroli, in quelli offensivi Crabs dominanti primi assoluti, Veroli ancora penultimi. Nei rimbalzi totali, Rimini padrona, prima in Legadue con 37.4 a gara, Veroli ultima con 26 a gara, è il punto debole. Nelle recuperate, emerge ancora lo spirito di sacrificio di Rimini, prima assoluta in Legadue con 20.8 a gara, Veroli 14ma con 14.8 a gara. Negli assist, Rimini più vivace e fantasiosa con 10.5 a gara e quinta in Legadue, Veroli, 13ma con 8.2 a gara. Nei falli subiti, Veroli è sul podio, terza, con 22.5 a gara, Rimini ottava con 20.7 a gara. Riuscirà la Prima Veroli a dare equilibrio al suo talento, o l'organizzazione dell'Immobiliare Spiga avrà la meglio? Appuntamento al Palasport di Frosinone e  su Rai Sport 1 alle 20.45 di venerdì per scoprirlo.

 

I precedenti - 4-2 per Veroli.  L'anno scorso 69-68 nell'Opening Game per la Riviera Solare (Bennerman 18, Ebi 15+23, Robinson 18, Hines 16+7). Al ritorno, rivinta dei ciociari 80-69 (Hines 24, Eliantonio 18) Primi confronti ta i due club, nella stagione ‘07/08, all'andata Rimini ivnce in casa 86-77 (Thomas 17, Carter 27), al ritorno Veroli 77-72 (Rossi 18, Thomas 20). L'anno scorso 2-0 per Veroli che all'andata passa a Rimini 72-82 (Scarone 23, Mian 19) e al ritorno bissa 101-94 (Nissim 23. Goss 28).

 

Gli ex - Non ce ne sono

 

I Coach - Nato a Castel San Pietro Terme (tra Imola e Bologna, ai confini con la Romagna) l'11 settembre 1974, Demis Cavina è il più giovane coach di Legadue, Ma con l'arrivo di Franco Martelletti non è più anche quello con maggior militanza. Sposato con Michela e padre di due bambini, Riccardo di 7 anni e Federico di 4 anni, Demis adora la lettura: romanzi storici e libri d'attualità e politica. Segue la musica, ama gli U2, adora il giardinaggio e gli piace essere al passo con la tecnologia. Spera un giorno di non essere più l'allenatore più giovane della categoria. L'allenatore castellano, alla quattordicesima stagione consecutiva da capo allenatore, ha mosso i primi passi in panchina all'ombra del Cassero e rapidamente ha scalato la categoria arrivando nel giro di pochi anni alla serie A nell'avventura di Roseto. Oltre a 2 promozioni consecutive con Castel Maggiore ('98-'00) nella personale bacheca di "Coach D" spicca il titolo di Campione del Mondo alla guida della Nazionale Italiana di 3vs3 nel 2004, mentre nel secondo campionato nazionale ha raggiunto le Final-Four con Imola ('05-'06) e Sassari ('07-'08) e la finale di Play-Off con Sassari ('08-'09). Quest'anno si avvia a superare il tetto delle 200 presenze in Legadue e delle 100 vittorie. In Carriera - 9 stagioni con questa (1A, 1A2, 7 Legadue), 252 presenze, 111 vittorie (44.2%).  In Legadue 7 stagioni con quella appena iniziata (Imola, Fabriano, Sassari, Udine), 198 presenze, 98 vittorie (49.7%) Attilio Caja al primo anno a Rimini: nato a Pavia il 20 maggio 1961, sposato con Giovanna, ha iniziato ad allenare giovanissimo, invogliato dall'ammirazione per il suo coach nelle giovanili ed arrivato sulle panchine di grandi club come Roma, Pesaro, Napoli e Milano. Tra i colleghi nutre particolare stima per Messina, Scariolo e Pianigiani. Non solo basket nella sua vita: è infatti un tifoso sfegatato dell'Inter, al punto da usarne l'inno come suoneria del cellulare e da volare a Madrid per la storica finale di Champions. Il suo atleta favorito è Carl Lewis, cui andrebbe aggiunto il Michael Schumacher se solo non fosse rientrato... Rimasto folgorato dai sette anni alla guida della Virtus Roma, adora la Città Eterna. Forse anche per questo il suo attore preferito è Cristian De Sica. Amante della buona tavola, ha due passioni culinarie assolute, riguardo le quali non scende a compromessi: la pizza e il gelato. In carriera - 512 presenze (quarto tra quelli in attività) 252 vittorie (49.3%) In Legadue questa è la seconda stagione (dopo quella negativa di Novara, stagione ‘07/08), 20 presenze, 8 vittorie (42.1%).

 

Gli arbitri -  Roberto Pasetto, nato il 19 agosto 1961, 685 presenze tra A e Legadue, professione dipendente pubblico; Gaetano Perretti di Napoli, nato il 3 ottobre 1967, 157 presenze in Legadue, avvocato; Francesco Di Giambattista di Pescara, nato il 17 maggio 1975, 29 presenze in legadue, agente di commercio

 

Dove si gioca - Palasport "Città di Frosinone", via Casaleno

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -