Rimini, Berselli (PdL) respinge gli attacchi interni: "Mi ricandido a coordinatore regionale"

Rimini, Berselli (PdL) respinge gli attacchi interni: "Mi ricandido a coordinatore regionale"

Rimini, Berselli (PdL) respinge gli attacchi interni: "Mi ricandido a coordinatore regionale"

RIMINI - "Entro dicembre ci sara' l'assemblea regionale del partito che si occupera' delle nuove cariche. Io mi ricandidero' sicuramente insieme con il collega Giampaolo Bettamio. C'e' chi teme, ma anche chi spera, che io rimanga. Io tranquillizzo quelli che sperano: ci saro' ancora". Cosi' il coordinatore regionale del Pdl, Filippo Berselli, spazza via i dubbi sul suo futuro nel partito in vista del rinnovo dei vertici pidiellini anche in Emilia Romagna.

 

Il presidente della commissione Giustizia al Senato, conscio delle resistenze interne che si oppongono alla sua riconferma, sgombra il campo anche rispetto al suo ruolo di consigliere provinciale a Rimini. Negli ultimi giorni le polemiche sulla sua opportunita' di mantenere il posto alla Provincia rivierasca, sia da parte della Lega Nord sia da parte di pezzi del Pdl, si sono susseguite. Berselli non batte ciglio e rassicura i suoi fan: "Ho detto che sarei rimasto fino alle elezioni amministrative della prossima primavera e cosi' faro', punto. Mi accusano di non

essere abbastanza presente in aula? Ricordo che su due sedute convocate di giovedi' sera io sono stato presente a entrambe".

 

E poi, rincara il senatore, "in tutta Italia i lavori nelle aule consiliari si adeguano agli impegni dei parlamentari: solo a Rimini non e' cosi', e io non so cosa farci". Tradotto, "non sono i parlamentari che si devono adeguare, ma le convocazioni consiliari", conclude Berselli. (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -