Rimini, blitz della polizia: controllati una trentina di cinesi in un capannone

Rimini, blitz della polizia: controllati una trentina di cinesi in un capannone

Rimini, blitz della polizia: controllati una trentina di cinesi in un capannone

RIMINI - Cinesi al lavoro in un capannone di via Giaccaglia, a decine a confezionare jeans. E' quanto si sono trovati davanti i poliziotti della squadra volanti di Rimini, in occasione di un blitz che è stato operato, assieme agli ispettori del lavoro, venerdì mattina. Dopo aver bloccato le attività lavorative, sono iniziati gli accertamenti degli ispettori, volti a verificare la regolarità dei contratti di lavoro e dell'impiego. La polizia, invece, si è preoccupata di verificare la regolarità sul suolo nazionale dei cittadini cinesi trovati al lavoro.

 

I cinesi controllati sono stati una trentina. Gli ispettori avrebbero rilevato già a pima vista spazi angusti per svolgere le lavorazioni, e hanno trovato anche due minorenni nelle fila degli operai dediti all'imballaggio dei jeans. Dal punto di vista della legge sull'immigrazione tutti i lavoratori sono risultati in regola.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -