Rimini, cade in mare durante battuta di pesca. Muore un 33enne

Rimini, cade in mare durante battuta di pesca. Muore un 33enne

Rimini, cade in mare durante battuta di pesca. Muore un 33enne

RIMINI - E' caduto in mare ed è morto affogato. Un pescatore tunisino di 33 anni, Abdelouaheb Imed, ha perso tragicamente la vita nella nottata tra mercoledì e giovedì. Il dramma si è consumato poco dopo le 3.30. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, effettuata dalla Capitaneria di Porto, l'uomo stava procedendo alle operazioni di preparazione di pesca a circa un miglio dal porto di Rimini, quando improvvisamente, in seguito ad una caduta accidentale, è finito in mare.

 

Immediatamente il comandante del peschereccio "Genius" ha lanciato l'allarme via radio alla sala operativa della Capitaneria di Porto. A quel punto è scattato il dispositivo di ricerca e soccorso del marittimo, con l'invio in zona delle motovedette della Guardia Costiera CP 842 e CP 612. Alle ricerche, rese difficoltose dall'oscurità, hanno preso parte anche i pescherecci presenti sul posto.

 

Poco dopo sono sopraggiunte altre due motovedette, una della Guardia Costiera (CP 2107) ed una della Guardia di Finanza (MV 2013), i sommozzatori dei Vigili del Fuoco e della Guardia di Finanza, nonché dell'elicottero delle Fiamme Gialle. Alle ore 5.20 la motovedetta CP 842, ha comunicato il ritrovamento del corpo del 33enne, nello specchio d'acqua antistante il Porto di Rimini, e ha proceduto conseguentemente al suo recupero.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dell'accaduto è stato tempestivamente informato il magistrato di turno il quale ha autorizzato il trasporto del marittimo in porto dove il medico della locale guardia medica ne ha certificato l'avvenuto decesso. Successivamente la salma è stata trasferita mediante la Polizia Mortuaria, all'obitorio del locale nosocomio a disposizione dell'Autorità Giudiziaria per ulteriori accertamenti medico-legali.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -