Rimini, calano gli acquisti "tax free" di russi e arabi

Rimini, calano gli acquisti "tax free" di russi e arabi

Rimini, calano gli acquisti "tax free" di russi e arabi

RIMINI - Gli acquisti Tax Free dei turisti stranieri sulla Riviera Romagnola fanno registrare una brusca frenata (-34%) derivata dalla flessione della spesa dei tradizionali compratori provenienti da Russia, Ucraina e Arabia Saudita. E' quanto emerge dai dati Global Blue, che confrontano il periodo aprile-ottobre 2009 con gli stessi mesi del 2008. Le tre principali nazionalità di visitatori registrano tutte cali a due cifre degli acquisti: si va dal -23% degli Arabi Sauditi al -53% degli Ucraini, passando per il -44% dei Russi.

 

I russi mantengono comunque saldamente la prima posizione, con una quota dell'82% del totale della spesa. Segnali più positivi provengono dall'analisi dello scontrino medio: solo quello dei turisti russi risulta in calo (-2%, a 477 Euro), mentre sono in aumento quelli degli Ucraini (+1%, a 524 Euro) e soprattutto quello degli Arabi Sauditi (+15%, a 537 Euro).

 

Complessivamente, il calo degli acquisti in Riviera Romagnola nel periodo aprile-ottobre 2009 rispetto agli stessi mesi dell'anno precedente è del 35%, mentre lo scontrino medio si mantiene stabile a 496 Euro. Negative le performance anche nei settori merceologici: il comparto Fashion, che rappresenta il 78% del totale degli acquisti, è in flessione del 40%, mentre la gioielleria, che convoglia l'11% della spesa, cede il 49%. Il valore medio degli acquisti del settore moda è stato di 478 Euro (in aumento del 3%), mentre quello dei gioielli è in calo dell'1,6%, a 1.485 Euro.

 

A livello nazionale, però, nei primi quattro mesi del 2010 si registra una ripresa del Tax Free Shopping. Rispetto agli stessi mesi del 2009, infatti, la crescita della spesa dei turisti extra UE in Italia è stata del 22%, mentre le transazioni sono aumentate del 18,5%. In leggero progresso anche lo scontrino medio, che raggiunge la cifra di 694 Euro (+3%).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -