Rimini, calano le vittime per gli incidenti. L'assessore Mirra: ''Lontano dagli obiettivi''

Rimini, calano le vittime per gli incidenti. L'assessore Mirra: ''Lontano dagli obiettivi''

Rimini, calano le vittime per gli incidenti. L'assessore Mirra: ''Lontano dagli obiettivi''

RIMINI - Calano gli incidenti nel Riminese. Nel decennio 2000-2010 è stata rilevata una flessione dei sinistri del 30%. Nello stesso periodo le vittime sono passate da 67 a 23 (più di un terzo delle vittime in 10 anni coinvolge persone che viaggiavano su bici o moto. Nel 2010 torna a salire il numero di ciclisti deceduti). "Segno che gli interventi messi in atto su strade e sicurezza stradale  hanno avuto effetti positivi", ha detto l'assessore provinciale alla Mobilità, Vincenzo Mirra.

 

"Ma restiamo ancora lontani dagli obiettivi che si deve prefiggere una comunità e un territorio di rango europeo - ha continuato -. Resta, come tema amministrativo, la necessità di adeguare la nostra rete stradale ai migliori e più sofisticati standard di sicurezza. La Statale 16 resta di gran lunga l'arteria più pericolosa e incidentata e dunque, anche di fronte a questi dati (1212 incidenti dal 2005 al 2010), si comprende l'esigenza e l'urgenza di un intervento definitivo sulla stessa".

 

Aumentano, anche se di poco, gli incidenti sulla Marecchiese, pur diminuendone la gravità: qui è in corso di realizzazione un importante intervento che doterà la strada di un lungo percorso protetto ciclopedonale (Case Gnoli, da Borgo dei Ciliegi a incrocio di Casale)", ha concluso. Nella sua introduzione il presidente della Provincia, Stefano Vitali, ha posto l'accento sui costi sociali degli incidenti e sulla necessità di puntare non solo sulla promozione di una cultura del rispetto delle regole, ma anche sul controllo e sulla repressione delle infrazioni più gravi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -