Rimini, cambio al vertice alla Capitaneria di Porto. Castronuovo subentra a Raiola

Rimini, cambio al vertice alla Capitaneria di Porto. Castronuovo subentra a Raiola

Rimini, cambio al vertice alla Capitaneria di Porto. Castronuovo subentra a Raiola

RIMINI - Sabato si svolgerà alle 10.30 presso la sede storica della Capitaneria di Porto di Rimini, la Cerimonia di avvicendamento al Comando del Compartimento Marittimo e della Capitaneria di Porto fra il Capitano di Fregata Aniello Raiola, trasferito, al termine del previsto periodo biennale di Comando, presso la prestigiosa Capitaneria di Porto di Civitavecchia, ed il Capitano di Fregata Giorgio Castronuovo, proveniente dalla Direzione Corsi dell'Istituto di Studi Militari Marittimi di Venezia, ove ha ricoperto l'incarico di docente di diritto internazionale, marittimo e dei conflitti armati.

 

Nel periodo di Comando del Comandante Raiola (settembre 2008 - settembre 2010), sono state compiute dalla Guardia Costiera di Rimini 148 operazioni di soccorso, portando in salvo 35 persone in pericolo di vita. Le motovedette della Guardia Costiera di Rimini hanno prestato assistenza ad 138 manifestazioni. Le unità navali hanno percorso, nell'ambito delle attività di istituto (ricerca e soccorso, polizia marittima, tutela ambientale, vigilanza sulla pesca ecc.), complessivamente 16.534 miglia.

 

Relativamente agli esiti delle attività di vigilanza e controllo, effettuate nell'ambito del Compartimento Marittimo di Rimini, sono state irrogate 2.113 sanzioni amministrative, per un totale di 633.936 euro, e sono stati eseguiti 143 sequestri amministrativi. Le notizie di reato inviate alla Autorità Giudiziaria sono state 196, di cui 49 per violazioni alle leggi sulla pesca, 33 per reati ambientali, 78 per abusi sul demanio marittimo. I sequestri penali eseguiti, d'iniziativa o su disposizione dell'Autorità Giudiziaria sono, invece, stati 173. Sono state infine svolte 7 inchieste sommarie, finalizzate all'accertamento delle cause e circostanze dei sinistri marittimi avvenuti nelle acque di giurisdizione.

 

Rilevante è stata la collaborazione con gli organismi di volontariato della Provincia di Rimini, grazie alla quale è stata installata nel porto di Rimini (attualmente e provvisoriamente presso la Darsena) la seconda gru presente in tutt'Italia, specificamente indicata per l'utilizzo da parte delle persone diversamente abili, nonché la prima ad essere interamente pubblica, completamente gratuita, accessibile pertanto a tutti coloro che intendono usufruirne senza la necessità di iscrizione ad alcun circolo/associazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -