Rimini, camion in fiamme in A14. Un morto carbonizzato

Rimini, camion in fiamme in A14. Un morto carbonizzato

Il fumo in zona A14

RIMINI - Ancora una sciagura stradale sulle strade del riminese ad appena 24 ore dalle morti del 47enne Luca Lafiata e del 54enne Fabio Gianoli. Un camionista è morto carbonizzato giovedì pomeriggio all'interno del mezzo sul quale viaggiava nei pressi del casello autostradale di Rimini Nord al chilometri 112 nord, in corrispondenza del ponte numero 53, dopo un'uscita di strada. Il fatto è avvenuto poco dopo le 16. Il camion si è ribaltato ed ha preso subito fuoco.

 

Le fiamme, alimentate anche dal vento, si sono estese in un vicino campo di grano. Tempestivi i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Rimini e Forlì, i sanitari del "118" con l'elimedica decollata da Ravenna e l'ambulanza col medico a bordo, e gli agenti della Polizia Autostradale di Forlì. Ma purtroppo per il conducente non c'è stato nulla da fare. La vittima, identificata nella tarda serata di giovedì, è un 48enne Silvestro Masciarelli, residente ad Ascoli.

 

Ancora da chiarire la dinamica dello schianto, che, oltre all'autoarticolato, ha visto coinvolto un'auto-medica. Il mezzo pesante, come detto, ha subito preso fuoco. E il peso del rimorchio ha bloccato la cabina di guida, impedendo la 48enne di uscire qualora fosse cosciente.

 

Per consentire le operazioni di estrazione del cadavere e di recupero del veicolo incidentato si è reso necessario chiudere temporaneamente l'autostrada tra Rimini Nord e Cesena fino alle 19. Resta chiusa la corsia d'emergenza e quella di marcia per danni sull'asfalto. Code anche in carreggiata sud per curiosi. In tilt la viabilità secondaria, in particolare l'Adriatica e la via Emilia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -