Rimini, Cantelli: "I soldi dell'università sprecati in burocrazia"

Rimini, Cantelli: "I soldi dell'università sprecati in burocrazia"

Rimini, Cantelli: "I soldi dell'università sprecati in burocrazia"

RIMINI - Il governo taglia i fondi alle università? Finora l'università di Bologna non ha dovuto subire tagli. Anzi, rispetto al 2001 il fondo di finanziamento da Roma  sarebbe cresciuto di 100 milioni di euro. Dunque, "i soldi sono arrivati e ci sono ma sono stati spesi male". Va in netta controtendenza Giorgio Cantelli Forti, presidente del Polo scientifico di Rimini e candidato rettore dell'Universita' di Bologna. L'ateneo e i suoi poli romagnoli vanno al rinnovo del rettorato.

 

L'ex preside di Farmacia, che fino a ottobre ha ricoperto nel Cda dell'Ateneo il ruolo di rappresentante del Governo, si dice dunque fiducioso anche per il futuro: il taglio annunciato di 40 milioni di euro non lo spaventa piu' di tanto. "Nel 2001 abbiamo avuto 302 milioni di euro dal fondo statale - denuncia dati alla mano Cantelli- nel 2007 furono 385 milioni di euro, mentre per il 2008 sono stati finora 402 milioni di euro, che a saldo potrebbero aumentare fino a 426 milioni di euro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dunque, rileva Cantelli, "dal 2001 abbiamo avuto un aumento annuo del 6% sui finanziamenti  statali. E se anche fosse confermato il taglio del 10% da parte del Governo, torneremmo indietro di due anni". Insomma, non un dramma. Anche perche', sostiene il candidato rettore, "i soldi finora sono stati spesi male, soprattutto in burocrazia".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -