RIMINI - "Cari vecchi, frammenti", una mostra sulla civiltà contadina

RIMINI - "Cari vecchi, frammenti", una mostra sulla civiltà contadina

RIMINI - La II Cm del Liceo artistico Serpieri di Rimini ha visitato la mostra sulla civiltà contadina allestita nell’atrio della sede provinciale di via Dario Campana. Ad accompagnare la ventina di studenti è stata Ardea Montebelli, loro insegnante di Diritto ma soprattutto curatrice dell’esposizione che è stata inaugurata il 12 dicembre dello scorso anno.

"Cari vecchi, frammenti": è un itinerario fotografico sulla memoria contadina delle genti e del territorio. Una quarantina di foto in bianco nero, scattate negli anni tra il 1995 e il 1999 nelle zone di Rimini: Vergiano, S. Ermete, Corpolò, Novafeltria e Maiolo di Pesaro, con una macchina analogica, che vogliono testimoniare sia le tradizioni contadine che i costumi e le usanze familiari.

La mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Rimini, rimarrà aperta fino al 12 febbraio.


“Da anni – spiega Ardea Montebelli - sto cercando di sviluppare il tema della memoria sia dal punto di vista letterario che fotografico, e lo faccio istaurando una relazione tra noi e il passato. Viviamo in una società poco legata alla tradizione e dove tutto scorre veloce. Pensando ai giovani, che non conoscono il mondo contadino, ho pensato di contribuire a non far dimenticare loro quello che un tempo è stato il presente, e che oggi è passato”.


Dell’itinerario fotografico fanno parte anche cinque immagini relative alla mietitura, scattate nell’agosto del 1941 a Vergiano di Rimini dal padre di Ardea, Giovanni Montebelli.

L'iniziativa, si rivolge a tutti coloro che vorranno ricordare e conoscere un passato non troppo lontano.

E così il museo Etnografico di Valliano di Montescudo, ha fornito diversi oggetti: dal forcone alla vanga, dal setaccio al fuso, dai giochi per i bimbi alle botti del vino.

Orari della mostra aperta fino al 12 febbraio 2008: da lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 e il martedì e il giovedì dalle 15 alle 18.

Le visite guidate saranno possibili il mercoledì mattina solo su prenotazione al n. 0541.716216.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -