Rimini, Casali (Lista Pannella): "In Italia la democrazia non è di casa"

Rimini, Casali (Lista Pannella): "In Italia la democrazia non è di casa"

RIMINI - "Esiste uno Stato nell'Unione Europea in cui, quando la Vicepresidente del Senato, nonché candidata alla Presidenza di una delle principali Regioni, conduce da 3 giorni uno sciopero della sete affinché venga restituito ai cittadini il pieno godimento dei loro diritti civili e politici, il più seguito telegiornale del servizio pubblico, il Tg1, nega agli spettatori persino la mera notizia. Gli altri telegiornali si limitano ad un redazionale e pochi secondi rispetto alle decine di edizioni andate in onda."

 

Lo ha dichiarato Werther Casali, candidato alla Presidenza della Regione Emilia Romagna per la Lista Bonino Pannella.

 

"Nello stesso Paese - dice ancora Casali - capita anche che il leader del più antico partito, protagonista indiscusso di lotte nonviolente che hanno esteso i diritti e trasformato la società, venga escluso per anni da tutte le principali trasmissioni di approfondimento politico. Intanto, di fronte alle prove delle omissioni e violazioni di legge senza precedenti che hanno segnato la vita delle istituzioni negli ultimi sette mesi ed in particolare nella fase preelettorale, nessuno si pone il problema di dover fare qualcosa".


"Quello Stato dell'Unione europea è l'Italia. Democrazia e Stato di diritto, qui non sono di casa. La posta in gioco non è certo il l'annientamento dei Radicali, ma l¹assassinio della civiltà di questo Paese. Per parte nostra, tenteremo fino all¹ultimo minuto che il male, il peggio, non prevalga".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -