Rimini, caso Palas. Pini (Lega): "Ma quale assoluzione, ho pronti altri documenti"

Rimini, caso Palas. Pini (Lega): "Ma quale assoluzione, ho pronti altri documenti"

Rimini, caso Palas. Pini (Lega): "Ma quale assoluzione, ho pronti altri documenti"

RIMINI - "Ma quale assoluzione, sulla vicenda Palas siamo solo all'inizio. Ho pronti altri documenti da inoltrare alle autorità preposte. I soliti noti se lo scordino di far finire tutto a tarallucci e vino, ognuno deve prendersi le proprie responsabilità". Nuovo, duro intervento di Gianluca Pini (Lega) sulla vicenda del Palas. Documenti dei quali Pini non vuole svelare il contenuto: "Sono talmente delicati che vedrò se renderli noti solo dopo averli depositati in procura".

 

Il deputato romagnolo della Lega Nord ha puntato direttamente il dito sul PD riminese "ha così poco rispetto del lavoro dei magistrati che per coprire le proprie responsabilità politiche si erge a giudice unico del bene e del male ed evita, almeno per il momento, di silurare il Presidente della Fiera, forse perché ancora il sostituto non se la sente di prendersi una patata bollente di questo tipo - ha ironizzato Pini - o forse perché hanno semplicemente paura di Cagnoni. Poco importa. Trovo tuttavia sgradevole e fuori dai binari della democrazia che senza attendere un pronunciamento ultimo da parte della Procura da più di un soggetto implicato dallo scandalo Palas si continui a dire che va tutto bene senza attendere gli esiti ufficiali delle indagini."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -