Rimini: caso Severi, il giudice nega ad un giovane di assistere ai funerali della nonna

Rimini: caso Severi, il giudice nega ad un giovane di assistere ai funerali della nonna

Rimini: caso Severi, il giudice nega ad un giovane di assistere ai funerali della nonna

RIMIMI - Fabio Volanti, uno dei tre giovani riminesi che nella nottata tra il 10 e l'11 novembre del 2008 aveva riversato dalla benzina riservata sotto la panchina in cui dormiva il clochard Andrea Severi, non potrà partecipare alle esequie della nonna paterna, morta martedì all'ospedale di Rimini dove si trovava ricoverata nel reparto di Nefrologia. Lo ha disposto il giudice del tribunale di Rimini Lucio Ardigò, che ha rigettato la richiesta presentata dall'avvocato difensore.

 

Attualmente Volanti, difeso dall'avvocato Massimiliano Cornacchia, si trova agli arresti domiciliari alla comunità Papa Giovanni XXIII. Severi rimase gravemente ustionato sul 40% del corpo ed era rimasto ricoverato per alcuni mesi al Centro grandi ustionati di Padova. Attualmente è ospitato in una struttura della Casa di Betlemme, a spese del Comune. Per quell'episodio Alessandro Bruschi, 20 anni; Enrico Giovanardi, 19 anni, Fabio Volanti, 20 anni e Matteo Pagliarani, 19 anni, sono accusati in concorso di tentato omicidio e incendio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -